Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pallacanestro femminile: Varese non si ferma più. Alice Biasion ci svela il segreto

Alice Biasion

Alice Biasion

VARESE, 18 novembre 2015- Varese torna da Valmadrera, prima gara del girone di ritorno, con altri due punti importanti che la portano in vetta alla classifica con 12 punti, tallonata da Brixia Brescia a quota 10 e seguita da Pontevico a 8.

Le cronache raccontano di una bella vittoria del collettivo e di una gara giocata con molta intensità.

Ce lo racconta Alice Biasion, classe 1997 Varesina d’adozione, da tre stagioni in pianta stabile nel rooster di Coach Ferri, quest’anno chiamata alla consacrazione.

Quali stimoli ed emozioni?

A Varese ogni anno ci sono grandi obiettivi e grandi novità, perciò gli stimoli non possono mancare a nessuno. Quest’anno sento e penso di avere una maggiore responsabilità di partita in partita. In ogni gara cerco di dare il massimo e aiutare il più possibile la squadra. Quando riesco a giocare bene e la squadra vince, le emozioni diventano stellari.

Varese bianco rossa, una squadra che ha integrato giocatrici importanti , cosa è cambiato e come è cambiata questa Varese?

Rispetto alla Varese passata, che aveva il suo punto di forza in capitan Lovato, la squadra di oggi è una squadra in cui ognuna di noi ha maggiori responsabilità da prendersi. Il collettivo è il nostro punto di forza, la capacità di arrivare alla vittoria attraverso il contributo fornito da tutti, questo ci rende meno prevedibili e meno marcabili, chiunque in campo può fare bene. Valmadrera una gara sicuramente differente rispetto a quella dell’esordio, ma un ottimo risultato come allora.

Quale il segreto?

Nella prima metà di gara c è stato molto equilibrio, entrambi gli attacchi avevano la meglio sulle difese. Infatti il punteggio all’intervallo erano molto alto (42-41) Nella seconda metà invece siamo diventate più aggressive e attente in difesa lasciando segnare solo 17 punti alle avversarie, e continuando sulla striscia positiva in attacco riuscendo così a scappare nel punteggio e vincere la partita. La chiave penso sia stato il buon gioco a tutto campo.

Canegrate in arrivo, una partita che all’andata fece sudare sette camicie, cosa c’è da aspettarsi domenica?

Canegrate è ultimo in classifica, con soli 2 punti, ma questo non significa che sarà una partita semplice, anzi il bisogno di punti da parte delle nero arancio, si farà sentire. All’andata Grotto ci ha premiato con un risultato positivo, domenica cercheremo di ottenere lo stesso risultato restando concentrate per tutto l’arco della partita e giocando su entrambi i lati del campo come siamo capaci di fare qualsiasi sia l’avversario che ci troveremo difronte.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 Novembre 2015. Filed under Basket,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.