Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Le proteste dei pendolari Trenord saranno discusse in Regione

treniVARESE, 4 dicembre 2015 – Nel mese di gennaio i Comuni delle province di Milano e di Varese investiti dai disagi nei collegamenti ferroviari con Milano procederanno a elaborare una mozione unitaria che recepisca le problematiche espresse dagli utenti pendolari; tale mozione, dopo la votazione in ciascun Consiglio comunale, verrà sottoposta all’attenzione del Consiglio regionale. È l’impegno assunto dal consigliere regionale del Gruppo “Maroni presidente” Carolina Toia.

«Per fare il punto della situazione e di quello che è necessario fare, credo sia più logico e produttivo attendere il documento congiunto che le Amministrazioni locali elaboreranno insieme e voteranno poi singolarmente in ciascun Consiglio comunale – osserva Carolina Toia –. Sarà poi mia premura, d’accordo con i consiglieri Luca Marsico (Forza Italia) e Paola Macchi (M5S), sottoporre tale documento all’attenzione della Regione. A questo scopo, è già stata concordata, proprio come richiesto dai pendolari, un’audizione con l’assessore Sorte, con il presidente della commissione Territorio e infrastrutture, Alessandro Sala, e con Trenord».

«Il nostro obiettivo – conclude la consigliere della Lista Maroni –  è farci carico delle questioni sollevate dal territorio e soddisfare le richieste dei pendolari, senza farne una questione di colore politico. Quello del pendolarismo è un problema, che peraltro conosco benissimo dal momento che mi sposto quotidianamente da Legnano a Milano, troppo trasversale per poter essere “politicamente orientato”».

 

 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 Dicembre 2015. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.