Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Nuovo punto vendita Lindt a Luino: inaugurazione giovedì

image_pdfimage_print

LUINO, 2  febbraio 2016 – Lidl, catena di supermercati leader in Italia, recentemente premiata per il terzo anno consecutivo come “Insegna dell’anno”, apre il suo primo punto vendita a Luino, in via Voldomino. Il taglio ufficiale del nastro si terrà giovedì 4 febbraio alle ore 9.00 alla presenza delle autorità locali.

Il nuovo supermercato Lidl occuperà una superficie di oltre 1.400 mq e metterà a disposizione della clientela un ampio parcheggio, con circa 100 posti auto gratuiti. Il punto vendita di Luino è uno store di nuova concezione caratterizzato da ampie vetrate che migliorano la luminosità interna e un layout più agevole da percorrere per il cliente, con corsie più spaziose e una disposizione dei prodotti più intuitiva e visivamente più efficace.

Un’altra novità importante è l’approccio più green, essendo dotato di un impianto fotovoltaico da 38,5 KW per ridurre l’impatto ambientale. L’azienda ha inoltre contribuito alla realizzazione della rotatoria adiacente al punto vendita.

Il supermercato sarà aperto tutti i giorni, inclusa la domenica, con orario continuato dal lunedì alla domenica dalle 8.00 alle 21.00, per offrire alla propria clientela la massima flessibilità di servizio, e sarà gestito da un affiatato team di 24 collaboratori, di cui 22 nuovi assunti in occasione della nuova apertura.

Sugli scaffali del nuovo punto vendita ci sarà un ampio assortimento con circa 1.800 prodotti, dagli alimentari confezionati, frutta e verdura, carni e latticini, surgelati, insaccati, ai prodotti per la pulizia della casa, l’igiene personale e il fai da te. Un rinnovato reparto panetteria accoglie i clienti all’entrata e sforna tutto il giorno pane, croissant e altre prelibatezze.

Lidl è presente in Lombardia dal 1993 con oltre 100 punti vendita e nella sola Provincia di Varese conta circa 140 dipendenti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 2 febbraio 2016. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *