Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Gallarate: torna il festival musicale Spirto Gentil

image_pdfimage_print

GALLARATE, 7 febbraio 2016 – Dal 10 al 12 febbraio torna il festival musicale Spirto Gentil, organizzato dal Centro Culturale Tommaso Moro, in collaborazione con il Comune di Gallarate – Assessorato alla Cultura, rientrante nel programma di Gallarate Classic. Come nell’edizione precedente, la manifestazione prevede un momento commemorativo delle vittime delle foibe e dell’esodo di fiumani, istriani e dalmati, in corrispondenza con il Giorno del Ricordo.

«Partiremo proprio da questo tema – spiega l’assessore alla Cultura, Sebastiano Nicosia – con una serata in cui ai momenti musicali si aggiungeranno letture dedicate alle vicende del confine orientale e alle testimonianze di coloro che le vissero».

«Il Quartetto Ambrosiano – aggiunge il direttore artistico del festival, Francesco Pasqualotto – eseguirà brani di Respighi e Shostakovich. Compositore, il secondo, che sperimentò in prima persona l’oppressione di un regime totalitario».

Atmosfere diverse nel concerto sinfonico dell’11 febbraio, che vedrà l’Orchestra Giovanile Ildebrando Pizzetti diretta da Enrico Saverio Pagano eseguire brani di Bartòk, Beethoven e Schubert. «Beethoven e Schubert ricorrono anche nell’ultima serata – conclude Pasqualotto – quando ospiteremo un pianista di grande valore come Paolo Bordoni. Un finale prestigioso per un festival che si propone soprattutto un obiettivo: far conoscere la classica anche ai non esperti, tanto che sono previsti momenti introduttivi alle varie esibizioni, sottolineando la capacità della musica di appagare l’esigenza umana di bellezza, verità, amore e giustizia».

Tutti i concerti sono a ingresso gratuito e si svolgono al Teatro del Popolo di Gallarate, con inizio alle 21. Di seguito il programma dettagliato.

10 febbraio.

Quartetto Ambrosiano (Marco Ferretti, violino I; Fabio Rodella, violini II; Altin Thanasi, viola; Gabriele D’Agistini, violoncello) con Francesco Pasqualotto al pianforte: Respighi (quintetto in FA), Shostakovich /Quintetto op. 57).

11 febbraio

Orchestra Giovanile Ildebrando Pizzetti diretta da Enrico Saverio Pagano con Francesco Pasqualotto al pianoforte: Beethoven (Secondo concerto per pianoforte e orchestra op. 19), Bartòk (Tre studi op. 18), Schubert (Sinfonia op. 6 “La piccola” D589).

12 febbraio

Concerto straordinario per pianoforte del Maestro Paolo Bordoni: Beethoven (Rondò in do maggiore op. 51; variazioni su “God save the king” Wo 078; Sonata in do maggiore op. 53 “Waldstein”) e Schubert (Dodici valzer D145 op. 18, fantasia in do maggiore D760 op. 15 “Der wanderer”).

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 7 febbraio 2016. Filed under Musica,Spettacoli&Cultura. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *