Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Presentato il Gay Pride che si terrà a Varese: il primo nella storia cittadina

image_pdfimage_print
La presentazione ieri al "Salotto" di Varese

La presentazione ieri al “Salotto” di Varese

VARESE, 7 febbraio 2016– Ieri sera presso “Il Salotto” a Varese il Coordinamento Varese Pride, ha annunciato ufficialmente che sabato 18 giugno 2016 avrà luogo il primo Pride nella storia di Varese. Sarà una settimana prima del Milano Pride.

Il corteo, che sarà allegro, colorato e festoso, come è nella tradizione dei pride nazionali e internazionali, partirà da Piazza Cacciatori delle Alpi, percorrerà il centro storico e terminerà in Piazza della Repubblica, dove è prevista una manifestazione finale.

Il Coordinamento Varese Pride è stato lanciato da Insubria LGBT, un gruppo di ragazzi universitari nato un anno fa e che sta lavorando attivamente sul territorio per fare di Varese una città più inclusiva: l’esempio più recente è quello della manifestazione Svegliatitalia del 23 gennaio dove circa 300 persone si sono ritrovate in Piazza Monte Grappa per far suonare la sveglia dei diritti e per esortare Senato e Parlamento a legiferare al più presto per assicurare alle coppie dello stesso sesso gli stessi diritti delle coppie eterosessuali. Nonostante i continui richiami della Corte Europea per i diritti dell’Uomo, rimaniamo fanalino di coda nell’Unione Europea.

Questo Pride è il 3° in Lombardia, dopo quello storico di Milano e quello più recente di Pavia e sarà inserito all’interno dell’Onda Pride nazionale.

“Abbiamo chiesto anche il patrocinio del Comune e della Provincia” – ha spiegato Giovanni Boschini dal palco del Salotto, portavoce del coordinamento – “e ci auguriamo che la nostra richiesta venga accettata: ci aspettiamo un cenno di accoglienza da parte delle istituzioni locali nei confronti della comunità gay, lesbica, bisessuale e transessuale. Persone prima di tutto, parte integrante del tessuto sociale della città. Vogliamo che Varese inizi a essere una città più inclusiva nei confronti delle minoranze.”

Ieri Insubria LGBT ha incontrato il segretario nazionale di Arcigay Gabriele Piazzoni a Varese: abbiamo intenzione di riportare l’Arcigay nella città giardino dopo 15 anni di assenza e farne un punto di riferimento provinciale per la comunità LGBT ma anche per chi crede nell’uguaglianza e nella lotta contro le discriminazioni.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 7 febbraio 2016. Filed under Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

One Response to Presentato il Gay Pride che si terrà a Varese: il primo nella storia cittadina

  1. BRUNO Rispondi

    9 febbraio 2016 at 17:55

    E ne sentivamo la mancanza a Varese.
    Sinceramente adesso hanno un po rotto, e vogliono gli stessi diritti delle coppie di fatto, vogliono le unioni civili, vogliono avere dei figli ……. direi che invece dovremmo manifestare per dire Basta.
    Sono settimane che non si parla di altro e che i nostri parlamentari prendono fior fior di soldi per decidere queste cose.
    Io dico che possono tranquillamente vivere nella LORO DIVERSITA’ come hanno fatto fino ad ora, ma che la devono smettere di ROMPERE I MARONI…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *