Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Con “Varese in Canto” la Città Giardino si trasforma in un grande palcoscenico musicale

image_pdfimage_print

VARESE, 30 maggio 2016- di SARA CARIGLIA-

Conti e Longhini

Conti e Longhini

Era il 6 luglio del 1816, quando la Città Giardino fu elevata a rango di città. Per ricordare queste storico avvenimento sono stati organizzati mesi di eventi per omaggiare il bicentenario. Una serie di iniziative tra arte, danza e rievocazioni dove anche la musica avrà “voce” in capitolo.

Varese in canto” i primi due weekend di giugno (sabato 4 e domenica 4 e sabato 11 e domenica 12 giugno) porterà quindici cori in città, coinvolgendo “coralmente” ben ottocento voci, le quali daranno vita a un immenso show di suoni, musica e colori fatti di gruppi cantori giovanili, misti, adulti e maschili. Ad annunciarlo in anteprima al Santuccio di Varese sono stati Fausto Caravati e Gabriele Conti entrambi organizzatori dell’evento più sonoro e canterino dell’estate varesina 2016.

Trentacinque gli eventi che riempiranno e animeranno di note, seminari, workshop, audizioni brevi, flash mob, le piazze e altri luoghi cari ai varesini come piazza San Vittore, piazza Garibaldino, piazza Podestà ma pure il Sacro Monte, la chiesa di San Cassiano a Velate, il Castello di Masnago.

<<Abbiamo scoperto che Varese è la città d’Italia con la più alta densità di cori e coristi. Siamo contenti di poter offrire in occasione dei duecento anni di Varese città, uno spaccato di realtà locali così apprezzabili come queste>> afferma Simone Longhini, assessore alla cultura.

Insomma “Varese in canto” parrebbe essere l’occasione giusta per dar lustro a tutti quegli spazi simbolici, attraenti e rappresentativi della nostra città, in cui la bellezza della musica si fonde oltre che agli stessi luoghi anche alla bellezza dell’esperienza corale. A ribadirlo è Conti <<Non volevamo fare una rassegna corale. Il nostro intento era ben più alto, avremmo voluto abbinare la grazia della pratica corale al fascino dei nostri territori>>.

Non sono molte le città italiane che possono offrire una tavolozza così ampia e variegata di proposte come Varese, che però ha il suo tallone d’Achille <<è debole per quanto riguarda le voci bianche e manca pure un bel coro femminile: bisognerebbe porre rimedio a questo tipo di lacuna>> precisa Conti, il quale aggiunge <<senza curarsi delle mancanze, le cose belle che “Varese in canto” può offrire sono diverse. Basti osservare il programma molto ampio, spaziando dalla musica antica alla musica contemporanea, al Gospel Spiritual Jazz ai canti popolari sino a quelli d’autore. C’è davvero di tutto>>.

Il primo fine settimana (4-5 giugno) – differentemente dal secondo (11-12 giugno) unicamente improntato sull’esibizione dei cori – sarà specificatamente destinato ai coristi stessi o ai cori varesini i quali volendo ampliare la loro formazione musicale e culturale potranno seguire i molteplici workshop, seminari o laboratori proposti da “Varese in canto” per affinare la loro capacità di stare di fronte alla musica. Come quello diretto da Francesca Lombardi, soprano di grande levatura nel panorama internazionale. Le lezioni di “Vocalità individuale” della Lombardi, le quali avranno luogo al Civico Liceo musicale, consentiranno un’attenta valutazione delle caratteristiche vocali di ciascuno, offrendo spunti preziosi per approfondire le proprie capacità canore.

Domenica 12 giugno alle 20 è previsto il concerto finale inteso come incontro festoso. Nove, i cori che si esibiranno nel cortile d’onore dei Giardini Estensi (in caso di mal tempo a Salone Estense). <<Questa vuol essere la nostra ciliegina sulla torta>> conclude Conti.

redazione@varese7press.it

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 30 maggio 2016. Filed under Musica,Spettacoli&Cultura,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *