Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pd angerese chiarisce sul tema immigrati:”La Lega pensi ai suoi problemi”

image_pdfimage_print

pdANGERA, 17 febbraio 2016- Dura presa di posizione dei Democratici Angeresi contro stumentalizzazioni e falsità della Lega Nord di Angera Con questo comunicato stampa vogliamo fare alcuni chiarimenti rispetto agli attacchi strumentali fatti nei nostri confronti dalla Lega Nord di Angera. Quanto scritto nei volantini distribuiti al mercato settimanale di Angera giovedì 11 febbraio, dalla Lega Nord di Angera, contiene numerose falsità e strumentalizza ai fini di propaganda politica una nostra proposta seria, concreta, e che non avrebbe nessun costo aggiuntivo per i cittadini. Consigliamo alla Lega Nord di curarsi dei grossi problemi di corruzione che ha in casa, dopo l’arresto di uno dei loro maggiori referenti territoriali Fabio Rizzi in Regione Lombardia. Noi riteniamo che un tema così importante come quello dei migranti, persone che fuggono da situazioni umanitarie di gravissima difficoltà, affrontano viaggi in condizioni spaventose, non possa e non debba essere usato per scopi populistici e di pancia. Le nostre comunità fino ad ora non sono state direttamente toccate dal problema dei migranti, ed hanno visto e vissuto quanto succede da osservatori esterni. Ci chiediamo però fino a quando sarà possibile e legittimo restare semplicemente a guardare. A nostro avviso è ora che anche i nostri Comuni inizino a riflettere seriamente sulle possibili iniziative da mettere in campo.

Lo SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, http://www.sprar.it/) è promosso e coordinato da Ministero dell’Interno, ANCI e UNHCR, e mira all’accoglienza integrata dei beneficiari, ossia ad assicurare una serie di servizi che non si limitano alla copertura del vitto e dell’alloggio ma integrano misure di orientamento e accompagnamento sociale, legale, psico-socio-sanitario insieme alla costruzione di percorsi individuali di inserimento lavorativo, abitativo e sociale in vista di una loro autonomia. Si tratta di un sistema di accoglienza qualificata di secondo livello, cui sono destinati coloro i quali hanno espletato tutte le attività preliminari previste per i centri di prima accoglienza. In breve, aderendo a questo progetto, si potrebbe creare, a costo pressochè nullo (i costi sono infatti coperti al 95% dal Ministero) una struttura che accolga un numero limitato di richiedenti asilo e rifugiati (massimo 25), con il beneficio di creare posti di lavoro qualificati (legati alla gestione del centro, dell’inserimento delle persone, etc) e di escludere per i nostri comuni la possibilità di creazione di centri di prima accoglienza. Più nel concreto, abbiamo chiesto ai Sindaci dei nostri tre Comuni (Angera, Ispra, Ranco) di valutare congiuntamente se le nostre comunità hanno la forza e le risorse per portare avanti una progettualità in questa direzione. Purtroppo il bando per quest’anno è scaduto il 14 febbraio. Forse però sarebbe bene che tutti iniziassimmo a riflettere seriamente e senza pregiudizi sull’argomento. Cordiali saluti A nome del Circolo locale del Partito Democratico Simone Franceschetto Segretario PD Angera-Ispra-Ranco Coordinatore Area Omoegenea Provinciale “PD dei Laghi” www.angerademocratica.it

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 febbraio 2016. Filed under PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *