Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Alfieri (Pd): “A Maroni non gli rimane altro che dimettersi”

Il Presidente Roberto Maroni

Il Presidente Roberto Maroni

MILANO, 17 febbraio 2016- <<Come Partito Democratico abbiamo più volte denunciato l’assenza di un sistema regionale dei controlli serio ed efficace che garantisca trasparenza nelle procedure, negli atti e negli appalti>>, così il consigliere e segretario regionale Alessandro Alfieri sulla vicenda tangenti sanità lombarda. Alfieri che aggiunge <<non siamo stati ascoltati e i fatti purtroppo ci stanno dando ragione. Se da una parte la giustizia farà il suo corso, come è normale che sia, è però evidente l’enorme responsabilità politica di Maroni. Il Presidente della Giunta Regionale si è dimostrato incapace di garantire discontinuità rispetto agli scandali dell’era formigoniana e di recidere il legame malato tra politica e sanità.Ancora oggi le nomine dei direttori generali della sanità avvengono per appartenenza politica e non esclusivamente per merito, come dovrebbe avvenire e come da troppo tempo chiediamo inascoltati>>.

Come non bastasse il consigliere pdiellino rincara la dose << è un fallimento politico a tutto campo rispetto al programma con cui si è presentato agli elettori lombardi ormai tre anni fa. La Macroregione, il 75% delle imposte trattenute sul territorio, la riduzione dell’Irpef regionale, l’azzeramento dell’Irap, la riforma delle autonomie, sono solo alcune delle promesse non mantenute da una amministrazione in difficoltà, che pare ormai impegnata solo a buttare al vento 40 milioni di euro per svolgere un referendum inutile.
Regione Lombardia è un ente complesso, con un bilancio da oltre 22 miliardi di euro, di cui 18 solo per la sanità. Non è possibile governarla senza una forte, autorevole e stabile guida politica. Continuare a fare finta che tutto vada bene in attesa del prossimo scandalo o della prossima indagine è un lusso che nessuno si può più permettere. Mesi fa abbiamo presentato una mozione di sfiducia nei suoi confronti ma Maroni ha sempre negato ci fossero problemi. Gli episodi di cronaca giudiziaria lo riportano alla cruda realtà, stavolta ne deve trarre definitivamente le conseguenze. Per questo abbiamo chiesto le sue dimissioni e oggi abbiamo presentato la mozione di sfiducia>>.

 

 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 febbraio 2016. Filed under MILANO,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *