Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Luvinate: a lume di candela in biblioteca

logo-millumino-di-meno-20161-400x275LUVINATE, 18 febbraio 2016- Anche per il 2016, come ormai da tradizione, il Comune di Luvinate ha aderito a “M’Illumino di meno”, l’iniziativa promossa dal programma Caterpillar di Rai 2 dedicata al risparmio energetico.

Per quest’anno una novità: non più spegnimento delle luci al Parco del Sorriso, ma lo svolgimento della normale attività in Biblioteca, a “lume di candela”, come gesto simbolico di partecipazione.

Non solo: su iniziativa del Comune si procederà con l’utilizzo di lampade a led per le lanterne semaforiche. Una scelta con importanti risvolti:  fino a 80% in meno nei consumi elettrici, maggior durata (5 anni e oltre), riduzione dei costi di manutenzione impianto (sostituzione lampade e pulizia parabole), maggior sicurezza (migliore visibilità in condizioni critiche ed elevata affidabilità del segnale). Il tutto per un investimento di oltre 6.000 €. Alla scuola primaria invece, si continuerà con l’acquisto di valvole termostatiche, per un miglioramento del rendimento complessivo annuo dell’impianto, riducendo i consumi del combustibile usato, per un investimento di quasi 3000 €.

“M’Illumino di meno” è giunta alla dodicesima edizione e coinvolge ormai una grande varietà di soggetti, dalle migliaia di ascoltatori alle centinaia di associazioni e ad importanti attori istituzionali come la Presidenza della Repubblica e il Parlamento Europeo, nel ruolo di patrocinatori, e il Senato e la Camera dei Deputati che aderiscono insieme a molti comuni italiani. Come accade ormai da oltre un decennio le luci di molti monumenti verranno spente e sul territorio si svolgeranno molti eventi a tema, come concerti in cui il pubblico pedala per produrre energia o musei che organizzano visite con la sola illuminazione naturale.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 febbraio 2016. Filed under PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *