Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cresce l’attesa per Valerio Scanu a Varese con il Fan Club cittadino pronto ad accoglierlo

image_pdfimage_print

VARESE, 20 febbraio 2016- di SARA CARIGLIA-

Valerio Scanu atteso a Varese

Valerio Scanu atteso a Varese

Scanini e Scanine non stanno più nella pelle. Si avvicina per loro una data memorabile. LunedÌ 22 febbraio alle 18.00 il popolarissimo cantante, originario della Maddalena, Valerio Scanu, varcherà la soglia della Mondadori di Varese per presentare il suo album nuovo di zecca intitolato “Finalmente piove”.

E per il Fan Club varesino “Valerio Scanu Varese” è subito festa, è subito “Invincibile armata”. Quest’ultimo l’appellativo ufficiale e ufficioso del raduno che annualmente lo staff dell’artista sardo organizza per incontrare il suo Official Fan Club. Ma “Invincibile armata” è anche la nomea più adatta per descrivere l’energia, la solidarietà, e l’unione che animano i più disparati e sorprendenti gruppi tifosi “scanini” che si propagandano a tappeto, tra Nord e Sud Italia, fusi da un unico sentimento: l’amore e l’affetto che li lega al loro idolo. Tra i vari raggruppamenti esiste un’efficiente intersezione di comunicazione che accompagna tutti i tifosi alla principale pagina Facebook dell’artista che conta migliaia di iscritti.

Il gruppo di Varese (quasi 300 gli iscritti) ha preso vita nel 2010 grazie all’allora tredicenne Giovanni Scafarella, oggi musicista all’Orchestra Giovanile Pizzetti : <<Mi sembrava una buona idea riunire tutte le persone di Varese che avessero la mia stessa passione. Bisognava dare vita ad un luogo che ci riunisse tutti congiuntamente,così ho creato questa pagina Facebook. Ai tempi, come ogni adolescente, ero un fan accanito di Valerio. Oggi la sua musica mi piace ancora, ma la apprezzo in maniera diversa>>.

Il club varesino in concomitanza di questi eventi tira fuori il meglio di sé, cercando di creare o mobilitare gruppi da convogliare verso gli appuntamenti che contano <<E’ la seconda volta che Valerio viene a Varese non è detto che lunedì ci faccia qualche sorpresa musicale>>, afferma ottimista Giovanni.

Il fan club varesino ha stretti rapporti con lo “Swiss Fan Club”, una realtà molto attiva e ambiziosa se si pensa che cerca di unire tutti gli ammiratori elvetici di Scani. <<Quando si parte per raggiungere il òiogo previsto per firma copie, riusciamo a coinvolgere anche trecento persone. Il ritrovo è fissato alla Stazione Centrale di Milano, nodo importante che ci permette di arrivare ovunque con facilità>> spiega ancora Scafarella.

La comitiva varesina è ormai super rodata e congiuntamente alle altre si è specializzata nell’organizzazione di autobus e prenotazione alberghi. D’altronde viaggiare numerosi vuol dire anche avere ottimi sconti.

Giovanni aggiunge che se ad oggi il “clan” è ancora vivo è anche grazie ad Adriana, una collaboratrice a tutto tondo. Adriana per essere una fan ha un’età sorprendente, è ultrasessantenne, ma non c’è da stupirsi . Così come spiega la stessa Adriana <<Nel gruppo abbiamo persone di tutte le età, anche vivaci ottantenni. Gente che si è addirittura sposata grazie ai nostri ritrovi>>.

Adriana esprime tutta la sua stima e il suo rispetto verso questo giovanotto, lo chiama così <<dietro a questo ragazzo esiste una tela che lo sostiene: quella tela siamo noi. Valerio non è quello che si vede in televisione, Valerio va ascoltato live. Lui è un’artista. A me hanno insegnato che l’arte è emozione e lui sa emozionarsi per emozionare. Io sono una pittrice, e una signora mi diceva: ricordati che l’arte si fa con tanto cuore, con i cinque sensi e con un pizzico di intelligenza. E io tutte queste caratteristiche le trovo in Valerio. Inoltre lui fa di lavoro ciò che ama, e se questa non è arte!>>.

redazione@varese7press.it

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 21 febbraio 2016. Filed under Musica,Spettacoli&Cultura,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *