Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pallavolo maschile: Malnate vince di misura contro Novara in una partita molto combattuta

ITA-CO-B2M_Yaka-LombardaMotoriMI-4MALNATE, 21 febbraio 2016- Novara arriva a Malnate carica e con la voglia di riscattare la sconfitta subita all’inizio del campionato, lo Yaka non si fa certo trovare impreparato, ma deve fare i conti con un’altra Novara rispetto all’andata  Ovvero una squadra più veloce nel gioco e più determinata, capace di partire bene nel primo set sorprendendo i padroni di casa , con lo Yaka che però stringe i denti e va a vincere il secondo ai vantaggi , ma Novara non molla e fa suo il terzo anche se vincendo di poco mentre il quarto set è dominato dallo Yaka, così come il quinto dove Malnate detta legge fin dalla prima palla e porta a casa i primi 2 punti dall’inizio del girone di ritorno. Questa sera ottimo il muro dello Yaka con ben 21 punti di cui 13 del solo Marco “The Wall” Tascone.

Taiana parte col sestetto con Botta in palleggio Roncoroni opposto, Tascone e Favaro centrali e Ghilotti Gasparini schiacciatori con Roda libero .

Il primo set vede la partenza sprint di Novara, gioco veloce e ricezione buona sono i fondamentali con cui gli ospiti si proiettano avanti 2-9. Taiana chiama time-out e rimette equilibrio in campo con lo Yaka che lotta col coltello fra i denti e pareggia a 15 con Roncoroni. Si gioca punto a punto fino al 23-23, poi gli ospiti sono più concreti e vanno a chiudere il set 23-25.

Tutto da rifare , ma lo Yaka non si spaventa e inzia il secondo con un +4 (9-5) firmato Favaro , Novara però recupera e pareggia i conti a 12 con le 2 squadre che si rimettono a giocare punto a punto fino al 19-19, poi gli ospiti staccano un break di 2 punti subito recuperato dallo Yaka che pareggia a 21 con Ghilotti ed è prima al setball 24-23 con Gasparini, Novara lo annulla, ma lo Yaka è più concreto e chiude il set ai vantaggi vincendo 27-25 grazie a un muro di Favaro.

Il terzo set comincia del segno dell’equilibrio con le 2 squadre che giocano un incessante punto a punto fino al 10-10 , poi è lo Yaka prima al break 12-10 con Gasparini. Novara pareggia a 14 , si inizia un nuovo punto a punto fino al 23-23 quando gli ospiti sfruttano un paio di errori dello Yaka e chiudono il set 23-25.

Quando tutto appare perduto ecco che lo Yaka ci stupisce, il quarto set comincia nel segno d-el muro con Tascone invalicabile che fa a scuola a muro con ben 5 muri di fila che lanciano lo Yaka avanti 8-3, Novara non ci sta , ma l’artiglieria malnatese rimanda al mittente ogni tentativo di rimonta degli ospiti con Roda superlativo in difesa e Botta che chiama all’appello ogni suoi schiacciatore, Malnate tiene il vantaggio (15-10, 20-14) e va a chiudere il set con una grande prova d’orgoglio 25-18.

Nel quinto set Novara pare non riprendersi e subito lo Yaka con Gasparini sigla il 4-0 iniziale, Pietro “mano di pietra” Ghilotti sale in cattedra e porta lo Yaka cambio campo avanti 8-2, Novare appare sperduta e lo Yaka insiste al servizio (12-4), con Gasparini che chiude il set 15-6.

Filippo Roncoroni , opposto titolare: “è stata una partita tosta dove abbiamo subito troppo all’inizio il loro gioco, poi però , quando abbiamo preso le misure siamo stati capaci di reagire e, sistemato il muro abbiamo ribaltato la partita a nostro favore, ora giù la testa e al, lavoro , questa seconda metà di campionato non è iniziata nel migliore dei modi e dobbiamo ritornare a giocare come sappiamo fare”

TABELLINI

Yaka Volley Malnate 3 – Volley Novara 2

Parziali set: 23-25, 27-25, 23-25, 25-18, 15-7

Yaka Volley : Botta 4, Roncoroni 6, Tascone 21, Favaro 7, Gasparini 25, Ghilotti 13, Roda (L), Abati, Caspani 3, Berton, N.E. Suraci, Malinverno, Bottinelli

Allenatori: Fabio Taiana – Renato Manfron

Volley Novara: Menardo 2 Pagani 9, Dellarolle 9, Morandi 9, Rigamonti 18, Turcich 10, Baccin (L), Sganzetta, Bianchini 2, Malgrati 1 , Rizzotti (L2), Ravasi, N.E. Intermite

Allenatori: Simone Adami – Alessandro Orlando

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 21 febbraio 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *