Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Supergigante maschile: dopo Paris tocca a Innerhofer la gioa di salire sul podio

Innerhofer_Christof_Podio_Jeongseon_2016Jeongseon, 7 febbraio 2016- Dopo avere festeggiato il primo podio stagionale con Dominik Paris nella discesa di sabato, l’Italia della velocità ritrova nelle prime tre posizioni anche Christof Innerhofer nel supergigante di chiusura della due giorni di competizioni di Coppa del mondo sulla pista coreana di Jeongseon che ospiterà nel 2018 le Olimpiadi.

Il 31enne campione di Gais, che quest’anno si era piazzato quarto sia nella ormai celebre discesa di Santa Caterina Valfurva (dove rimase agganciato per gran parte della gara ad un palo) che in quella di Garmisch, e’ giunto al traguardo con un ritardo di 82 centesimi dal redivivo Carlo Janka, ex campione del mondo e olimpico di gigante flagellato dagli infortuni che ha conquistato il suo primo successo in carriera in questa specialità, confermando la sua eccellente polivalenza che l’ha visto conquistare in carriera in Coppa del mondo tre trionfi in discesa, quattro fra le porte larghe e tre in combinata.

Anche Innerhofer ha sfruttato al meglio la pista ripulita dagli addetti dopo la nevicata della notte di 10 centimetri con una prova d’orgoglio sui lunghi curvoni disegnati dal tecnico azzurro Alberto Ghidoni, a cui ha saputo adattarsi con le sue notevoli capacità tecniche, grazie alle quali ritrova il podio dopo un’assenza di quasi due anni: l’ultima volta risalì addirittura alla discesa delle finali di Lenzerheide del 2014, quando fu secondo. Completa il podio l’austriaco Vincent Kriechmayr a 1″06, mente la squadra azzurra registra l’importante quinto posto di Peter Fill, diventato ormai una certezza nelle posizioni di vertice delle gare veloci.

Punti importanti anche per Mattia Casse, tredicesimo e per Luca Aliprandini, trentesimo. Più lontani Emanuele Buzzi (34simo) e Werner Heel (38simo), si sono ritirati Dominik Paris e Matteo Marsaglia. Quest’ultimo è caduto riportando una contusione all’anca sinistra che verrà ulteriormente verificata al rientro in Italia. La classifica generale di coppa vede Marcel Hirscher (ottimo settimo) allungare al comando con 969 punti contro i 916 dell’infortunato Aksel Lund Svindal fermo a quota 916, terzo e’ Henrik Kristoffersen con 871. Il migliore degli azzurri e’ Fill, quinto con 504 e settimo nella graduatoria di specialità che premia ancora Svindal.

Ordine d’arrivo SG maschile Jeognseon (Kor):
1. Carlo Janka (Svi) 1’26″16
2. Christoph Innerhofer (Ita) +0″82
3. Vincent Kriechmayr (Aut) +1″06
4. Aleksander Kilde (Nor) +1″21
5. Peter Fill (Ita) +1″26
6. Romed Baumann (Aut) +1″30
7. Marcel Hirscher (Aut) +1″32
8. Blase Giezendanner (Fra) +1″40
9. Hannes Reichelt (Aut) +1″44
10. Anders Sander (Ger) +1″49

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 7 febbraio 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *