Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pallanuoto maschile serie A: la BPM Busto Arsizio in trasferta contro i Campioni d’Italia del Recco

image_pdfimage_print
Mirko Jelaka

Marko Jelaka

BUSTO ARSIZIO, 26 febbraio 2016 Neanche il tempo di festeggiare la bella vittoria di mercoledì sera contro la Carpisa Yamamay Acquachiara (11-7, ndr) che la BPM Sport Management è già proiettata alla prossima sfida di campionato. Domani, infatti, i Mastini saranno a Sori per affrontare i Campioni d’Italia e d’Europa della Pro Recco. Match proibitivo sulla carta in quanto la formazione ligure ha finora vinto tutte le partite di campionato e, come succede ormai da dieci anni, è la super favorita per la vittoria finale.

Ma la BPM Sport Management non partirà di certo battuta e di questo ne è convinto Gu Baldineti: “Possiamo fare una buona partita e giocarcela. Le ultime sei partite hanno evidenziato che stiamo bene, e non sono solo i risultati a dirlo, ma anche il gioco espresso. E’ chiaro che contro una corazzata come la Pro Recco dovremo moltiplicare gli sforzi. Tempesti è recuperato e questo rappresenterà un ostacolo in più. Una cosa è certa: la mia squadra andrà a Sori per fare la partita”.

Dello stesso avviso è Marko Jelaca: “Veniamo da un periodo positivo. La Pro Recco è una squadra formidabile, ma noi non abbiamo nulla da perdere e per questo scenderemo in acqua tranquilli e concentrati. Chi toglierei alla Pro Recco? Sono tutti forti, ma se dovessi scegliere un nome direi Mandic”. Un pensiero, infine, alla Coppa Italia che si giocherà a Busto Arsizio: “Sarà bellissimo avere il pubblico dalla nostra parte. Sogno la finale, sarà emozionante giocarla con la spinta dei nostri tifosi”.

La squadra raggiungerà Sori domani. Il fischio d’inizio sarà alle ore 18:45 e la partita sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 2.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 26 febbraio 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *