Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Rugby Guinness Pro12: gli irlandesi del Leinster passano anche a Parma contro le Zebre

image_pdfimage_print

Bortolami_vs_Leinster_1516PARMA, 28 febbraio 2016– Seconda gara interna consecutiva per le Zebre Rugby che oggi hanno ospitato gli irlandesi del Leinster allo Stadio Lanfranchi di Parma a sole due settimane dalla gara di andata giocata a Dublino. Il XV del Nord-Ovest ha dovuto fare a meno di 11 nazionali azzurri impegnati nel RBS Sei Nazioni col solo terza linea Jacopo Sarto tornato a disposizione dello Staff tecnico bianconero al pari del rientrante Geldenhuys, ristabilitosi dall’infortunio al braccio di fine Novembre. Di contro i dubliners dell’ex capitano Cullen hanno visto le defezioni di 13 nazionali irlandesi sconfitti ieri a Twickenham.

Primo fischio al 3° minuto con Leinster sanzionato per fuorigioco: l’ex di turno McKinley spedisce l’ovale in touche ai 10 metri. L’azione offensiva si spegne con un tenuto dell’attacco bianconero. Gli irlandesi attaccano sfruttando due giocatori delle Zebre a terra e avanzano sull’out sinistro col grubber di Nacewa che Van Zyl è costretto a portare fuori ai 5 metri. Dopo la rimessa i dubliners vanno in meta alla bandierina con McGrath. Ancora il grubber è la scelta dell’attacco ospite al 9° che mette pressione alla difesa italiana. Byrne perde l’ovale in avanti per il primo ingaggio al 11° col XV del Nord-Ovest a ricevere un fallo che riporta Bortolami e compagni in attacco. Avanza la maul bianconera fermata però dall’arbitro gallese per un colpo al collo di un avanti delle Zebre brave però in ruck a costringere all’in avanti gli uomini di Cullen sui 22. Lungo multifase irlandese al 18° che si chiude con la meta di Ryan che schiaccia in mezzo ai pali portando Leinster oltre il break. Con l’ovale viscido il gioco al piede è protagonista del primo quarto di gara: bravi i saltatori di entrambe le squadre a mantenere il possesso rubato dalle Zebre con aggressività sul punto d’incontro al 23°. Dopo una mischia centrale le Zebre avanzano alla mano al 27° trovando il fallo della difesa irlandese. McKinley segna dalla piazzola accorciando il divario nel punteggio. Ingaggiano bene in mischia chiusa i bianconeri che attaccano nuovamente al 31° dopo una rimessa rubata; il calcio dalla base di Semenzato è controllato da Kirchner che chiama il mark. Ancora Zebre in avanzamento con ottimi ricicli di Van Zyl, Ruzza e Bortolami fino ai 22 ma la trasmissione è poi imprecisa. Dopo 10 minuti a tinte bianconere il finale di tempo vede Leinster in attacco con Van Zyl che controlla il calcio al largo della mediana irlandese oggi in maglia bianca. Al 40° altro fallo per la mischia italiana con l’ovale calciato in rimessa ma l’arbitro Hodges non fa giocare la touche con 2 secondi ancora sul cronometro e manda le squadre negli spogliatoi.

La ripresa vede Leinster con un lungo possesso che si chiude con Toniolatti sanzionato sul punto d’incontro al 46°: Nacewa da 30 metri centra i pali. Bortolami cattura una rimessa al 49° e fa avanzare la rolling maul bianconera: l’ovale esce ma è recuperato in ruck dagli irlandesi. Si alza il ritmo al Lanfranchi con Fabiani bravo a fermare l’attacco del Leinster con un pallone vagante ricalciato: Leinster però colpisce subito dopo con Byrne che al largo destro controlla un chip di Marsh e supera Muliaina con un altro calcetto. Le Zebre risalgono grazie ad un tenuto fischiato al Leinster con Ceccarelli che carica entrando nei 22: il lungo multifase italiano non porta però punti. Ricalciano i dubliners sanzionati sul punto d’incontro permettendo al XV del Nord-Ovest di giocare una rimessa in attacco: lo sforzo offensivo non produce grattacapi alla difesa irlandese con le Zebre a trovare un altro fallo in mischia chiusa al 64°. Il lancio di gioco da touche riporta il XV di Guidi sui 22 a guadagnare un fallo che viene calciato in rimessa con l’attacco bianconero portato poi fuori dal campo dagli avversari. Le Zebre controllano il calcio di liberazione e suonano la carica nei 22 ancora con Ceccarelli fermato dopo alcune fasi con un tenuto. Burgess prova ad alzare il ritmo dell’attacco di casa con la pressione portata questa volta al piede con un calcio dalla base di Toniolatti che rimbalza poi fuori ai 10 metri. Il XV del Nord-Ovest si scontra contro l’ottima difesa irlandese ma riescono ad avanzare le Zebre fino ai 2 metri con Ruzza abile a superare la linea di meta sotto i pali. McKinley trasforma per il 10-22 a 8 minuti dal termine. Leinster spinge alla ricerca della quarta meta del bonus: fallo a favore in mischia e touche ai 10 metri al 75° con la linea difensiva delle Zebre pescata in fuorigioco. Seconda rimessa e secondo fallo a favore del Leinster che innesca la propria maul che trova la meta al 79° che fissa il finale a favore degli irlandesi.

Le impressioni dell’head coach Gianluca Guidi al termine del match :”E’ una fase della stagione dura dove affrontiamo tutte le migliori squadre del torneo senza tanti ragazzi in nazionale: oggi abbiamo regalato qualcosa al Leinster ma la differenza tra le due squadre c’è. Dobbiamo essere bravi a prendere quello di buono che il momento ci da senza disunirci e perdere confidenza. Oggi non abbiamo avuto cinismo regalando alcune mete e denotando alcune situazioni non organizzate al meglio. Per alcuni tratti abbiamo giocato alla pari alla mettendoli in difficoltà poi però regaliamo situazioni che ci fanno male. La gara mi lascia deluso, penso sia normale: quando perdi devi essere dispiaciuto. La chance per rivaleggiare contro Leinster oggi l’abbiamo avuta, pagando caro certe scelte individuali. Questa squadra ha come obiettivo di giocarsela con tutti e in questo momento ci sono situazioni che non ci permettono di rivaleggiare: ci dobbiamo lavorare. Penso che bisogna analizzare tutta la nostra stagione: le Zebre sono una squadra che doveva crescere ed è cresciuta. Il nostro progetto deve articolarsi su tre anni: rispetto alla partenza di questa estate ci sono già diverse buone cose. Mi sono complimentato coi permit players: Semenzato e McKinley hanno fatto davvero bene e mi auguro che possano trovare altre occasioni con Zebre o Treviso” .

Il migliore in campo di oggi Federico Ruzza intervistato in sala stampa :”Ce la siamo giocata alla pari, ha vinto la squadra che ha commesso meno errori. C’è rammarico perché 2 o 3 mete subite sono venute da distrazioni ed errori banali. Siamo dispiaciuti per il risultato, il punteggio finale poteva essere più vicino con meno regali da parte nostra. Nel primo tempo non abbiamo gestito bene il possesso in attacco; siamo cresciuti nella parte centrale del secondo tempo rimanendo molto nei loro 22. Nel primo tempo c’è stato molto più gioco tattico, gestito forse meglio da parte degli irlandesi. L’approccio è stato diverso rispetto a Dublino: mettendo in campo una prestazione migliore rispetto a due settimane fa. Ci mancano giocatori d’esperienza in questa finestra del Sei Nazioni che però da minuti in più per tutti, soprattutto per noi più giovani che possono fare esperienza in queste gare di alto livello. Un periodo sicuramente duro che però serve a tutti per crescere“.

Le Zebre si ritroveranno martedì 1 Marzo alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare il diciassettesimo turno del Guinness PRO12 che vedrà il XV del Nord-Ovest a Belfast venerdì sera 4 Marzo 2016.

Guinness PRO12 2015/16, Round 16

Zebre Rugby Vs Leinster 10-27 (p.t. 3-12)

Marcatori: 6‘ m McGrath (0-5); 19‘ m Ryan tr Nacewa (0-12); 28‘ cp Mckinley (3-12)  s.t. 7‘ cp Nacewa (3-15);  12‘ m Byrne tr Nacewa (3-22);  33‘ m Ruzza (10-22);  39‘ m Leavy (10-27);

Zebre Rugby: Muliaina, Toniolatti, Boni (9’ s.t. Azzolini),  Pratichetti (1’ s.t. Beyers), Van Zyl, McKinley, Semenzato (18‘ s.t. Burgess); Sarto J. (19’ Caffini, 24’ Sarto J., 16’ s.t. Caffini)), Ruzza, Meyer,  Bortolami (cap) (14’ s.t. Koegelenberg), Geldenhuys, Roan (16‘s.t. Ceccarelli), Fabiani (25‘ s.t. Morelli), Postiglioni (6‘ s.t. De Marchi) All.Guidi

Leinster: Kirchner, Byrne (34’ s.t. Kelleher), Ringrose (9’ s.t. Reid), Te’o, Nacewa (cap), Marsh, McGrath (23’ s.t. McCarty); Murphy, Leavy (40’ s.t.Timmins), Ryan D., Kearney M. (70 s.t. Triggs), Molony, Furlong (16’ s.t. Bent), Tracy (7’ s.t. Cronin), Dooley (23’ s.t. Loghman) All.Cullen 

Arbitro: Leighton Hodges (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Matteo Liperini e Riccardo Angelucci (entrambi Federazione Italiana Rugby)

TMO: Stefano Penné (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: McKinley (Zebre Rugby) 2/2, Nacewa (Leinster) 3/5,

Man of the match: Ruzza (Zebre Rugby)

Note: Pomeriggio umido con leggera pioggia. Temperatura 10° .Terreno viscido. Spettatori 2430. Esordio in

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 28 febbraio 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *