Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Abusava sessualmente della figlia minorenne della convivente: arrestato 50enne di Brusimpiano

poliVARESE, 2 aprile 2016- E’ stato arrestato questa mattina dalla Squadra Mobile della Questura di Varese un cittadino italiano di 50 anni residente a Brusimpiano, frazione Ardena.

L’uomo, a seguito di una articolata attività di indagine è accusato di violenza sessuale su minore di anni quattordici, poiché la vittima, figlia della convivente, aveva confidato il forte disagio che stava vivendo e aveva manifestato intenti suicidi alle compagne di classe. Le bambine avevano dunque riportato alle docenti quanto appreso e le insegnanti avevano chiesto alla minore di comporre un tema su se stessa, al fine di sollecitarla con discrezione nel racconto. Nell’elaborato, la bambina aveva confermato tali accadimenti descrivendo un quadro allarmante e complicato.

Durante le indagini coordinate dalla Procura di Varese, erano state raccolte le dichiarazioni della minore, la cui gravità aveva reso necessario un suo immediato allontanamento sia dal patrigno, che dalla madre, la quale non aveva creduto ai racconti della figlia, supportando il compagno.

Nel corso della fase investigativa gli inquirenti avevano appreso che la minore, poco tempo prima, si era anche rivolta ad una farmacista per avere un test di gravidanza, intimorita del fatto che gli abusi potessero averle provocato una gravidanza, tesi confermata poi dalla stessa farmacista.

Unitamente alla minore, anche il fratellino era stato affidato ad una Comunità poiché vittima di maltrattamenti da parte dell’uomo stesso.

L’uomo ora si trova nel carcere Miogni di Varese.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 2 aprile 2016. Filed under Cronaca,PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *