Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il centrodestra a Varese è a letteralmente a pezzi.

Luca Paris

Luca Paris

VARESE, 18 febbraio 2016– Il vicesindaco Morello e l’assessore ai servizi sociali Angelini, nonché alcuni consiglieri comunali (Pramaggiore, Imperatore e altri), che sono stati fino ad oggi in maggioranza, hanno deciso di sostenere Malerba come candidato a sindaco.

Il sindaco e l’altro pezzo di giunta e di maggioranza, con tanti “mal di pancia” soprattutto nella Lega, hanno invece deciso di sostenere come candidato a sindaco Orrigoni, nel segno della continuità amministrativa con le precedenti amministrazioni. Insomma, questa componente vuole che tutto rimanga così com’é, non rendendosi conto che la città é ferma e, anzi, sta arretrando da molti anni.

Al carroccio, anzi “al carrello”, si sono accodati anche gli esponenti dell’ NCD, ora all’opposizione.

La maggioranza non c’è più, come fa il sindaco a fare finta di nulla? Tutto questo sta portando la città al caos ed alla paralisi amministrativa.

Un esempio? Il caso del progetto di sistemazione della caserma Garibaldi e di piazza della Repubblica, il cui costi potrebbero “lievitare” da 7 milioni a 14 milioni di euro senza che nessuno, nell’amministrazione, ne sappia dare una spiegazione razionale.

Ma é così che può andare avanti la nostra città? E’ in questo modo che si amministra?  

Le forze politiche che da 23 anni governano ininterrottamente in città devono prendere atto del loro fallimento amministrativo.

I cittadini, tra quattro mesi, sapranno dare una svolta, per riportare a Varese dei buoni amministratori ed un buon sindaco, come sarà certamente Davide Galimberti.

Luca Paris-Segretario PD Varese

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 febbraio 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *