Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Ruba un notebook per pagare un debito con spacciatore di droga

image_pdfimage_print

poliVARESE, 3 aprile 2016 -Ieri alle 16:30 circa, agenti di polizia sono intervenuti presso un negozio di elettrodomestici di Varese, a seguito di una segnalazione effettuata da un dipendente dell’esercizio commerciale.

Il commesso, insospettito da un uomo che si aggirava per le corsie e dalle richieste anomale che avanzava verso i colleghi, ha deciso di seguirlo memorizzando la targa del veicolo con il quale si è allontanato. L’uomo insieme agli altri dipendenti si è accorto della mancanza di un notebook del valore di oltre 700€ che era esposto nella vetrina del reparto elettronica a circa 6 metri dalla porta di ingresso.

Immediatamente ha contattato telefonicamente la Sala Operativa per quanto accaduto, e contestualmente ha fornito una descrizione dettagliata dell’uomo e la targa dello scooter.

Una volante si è quindi diretta al centro commerciale per visionare i video di sorveglianza, mentre la seconda alla residenza del proprietario del ciclomotore.

La qualità eccellente delle immagini, ha permesso di identificare da subito il soggetto e vedere chiaramente la sua azione criminosa compiuta durante un momento di distrazione dei commessi.

Non essendo stato trovato l’uomo all’interno dell’abitazione, gli agenti hanno iniziato a ricercarlo per le vie limitrofe, rintracciandolo a bordo del ciclomotore poco dopo. Poiché non vi era alcun dubbio sulla sua responsabilità in merito al furto consumato è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura dove l’uomo ha dichiarato spontaneamente la responsabilità di quanto avvenuto, affermando che il notebook lo aveva consegnato ad un cittadino albanese dedito allo spaccio di cocaina nella zona boschiva del comune di Malnate, poiché con il medesimo aveva un debito per l’acquisto di cocaina pari a 800 euro. Stante ciò è stato tratto in arresto per furto aggravato.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 3 aprile 2016. Filed under Cronaca,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *