Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Convergenze Day: spettacolo nello spettacolo

ConvergenzeDayVARESE, 6 aprile 2016- di SARA CARIGLIA-

Il network delle associazioni culturali varesine, Arci Varese, Centro Gulliver, Cortisonici, Filmstudio 90, Progetto Zattera solo per citarne alcune, quest’anno hanno deciso di fare le cose in grande congegnando una giornata a doc, il cui intento sarà volto ad offrire ai vari cittadini di Varese differenti e inconsueti modelli di cultura.

Sabato 9 aprile per tutto il giorno, questo circuito di associazionismo spalancherà le porte del proprio caratteristico e variegato universo fatto di musica,  teatro, tavole rotonde, concerti, aperitivi e di tanto altro, per celebrare un evento davvero singolare nel suo genere: il Con>ergenze day. E che cos’è il Con>vergenze day se non una maratona culturale che si snoderà nei siti più Con>vergenti di Varese? Villa Toeplitz, teatro Apollonio, Teatro Santuccio, questi solo alcuni dei luoghi varesini designati per accogliere i molteplici e diversificati appuntamenti, che si susseguiranno nel corso di questo open day.

Il Con>ergenze day  è la principale fonte d’accesso per entrare direttamente e nel vivo alla seconda edizione del Festival calendarizzata (date  probabili ancora in via di definizione sabato 1 e domenica 2 luglio).  Festival il quale,  differenza dell’anno scorso, non si terrà più a Parco Mantegazza ma ai Giardini Pubblici. <<Tutto è ancora un segreto, tutto va ancora pianificato>> dice il coordinatore Martin Stigol. L’unica cosa certa è che questo progetto, a partire dal 2017,  avrà l’aspirazione di camminare con le proprie gambe svincolandosi una volta per tutte da Fondazione Cariplo loro madrina e prima sostenitrice.

Ad aprire le danze di questa maratona culturale sarà il Progetto Teatro Sottile di Karakorum Teatro in collaborazione con Coop. Quest’ultimi non fanno parte della rete Convergenze ma sono dei satelliti importanti di questo circuito che quest’anno proporranno delle iniziative sia di stampo culturale, che teatrale e artistico. Tra le varie proposte, anche un corso di teatralità per bambini <<perché partecipando con delle attività di questo tipo si può dare una linfa più verde e più giovanile alle nostre proposte >> sottolinea Ettore Terribili che, insieme a Stefano Beghi, proporrà per l’appunto una sorta di laboratorio teatrale intitolato  “In punta di piedi. Un agguato teatrale per bambini”. Questa rappresentazione è anche e soprattutto un breve laboratorio in cui giocare insieme attraverso gli strumenti del teatro: il corpo, la voce, lo spazio, le emozioni e la fantasia e che verrà allestita alla Coop di Varese, all’interno della cantina vini.

Al Convergenze Day presenti anche le associazioni Black&Blue e Street Arts Academy (sede a Saronno), rappresentate rispettivamente da Alessandro Zoccarato e Daniele Bianchi, noti organizzatori di eventi legati sia alla cultura musicale fluttuante tra Hip Hop, soul e blues,  sia alla socialità. Quest’anno come rimarca lo stesso Zoccarato <<abbiamo indirizzato l’attenzione verso una branca musicale che non è propriamente il nostro must: l’Hip Hop. Genere musicale che proviene dalla cultura afroamericana con la capacità di sintetizzare dei concetti forti  in chiave sociale. Il primo appuntamento avrà luogo allo Coopuf alle 20 e sarà una presentazione del primo libro scritto in Italia sul valore pedagogico della cultura Hip Hop. Un testo redatto da Davide Fant che si intitola “Pedagogia Hip Hop”. Sul palco del locale varesino salirà un deejay che si diletterà a fare da colonna sonora al libro contemporaneamente altre parti del libro  saranno recitate e performate da un rapper e da un declamatore.

Tante le novità proposte da Convergenze Day, impossibile elencarle tutte.

Da ricordare almeno una interessante tavola rotonda (ore 16),  intesa come luogo d’incontro per fare il punto della situazione su come l’editoria nel corso dei decenni sia mutata, soprattutto con l’avvento del web. Interverranno sia giornalisti, che responsabili di uffici stampa nonchè piccole etichette indipendenti. Insomma un modo trasversale e informale di fare informazione mettendo a confronto diverse realtà, nella fattispecie quella cartacea e quella on-line. E non solo.

redazione@varese7press.it

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 6 aprile 2016. Filed under Musica,Spettacoli&Cultura,Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *