Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Preso l’aggressore del capotreno sulla tratta Pioltello-Gallarate: si tratta di un giovane nordafricano pregiudicato

image_pdfimage_print
Agenti della Polfer in azione

Agenti della Polfer in azione

GALLARATE, 10 maggio 2016– Si è conclusa in questi giorni un’intensa attività investigativa da parte del personale della Polizia Ferroviaria di Gallarate con riferimento ad un episodio di aggressione avvenuto presso la stazione di Gallarate la notte tra il 9 e il 10 Aprile a bordo del treno Varese-Pioltello.

Un viaggiatore, salito all’ultimo sul convoglio, sprovvisto di titolo di viaggio ed in evidente stato di alterazione, ha dapprima insultato, poi minacciato e infine aggredito fisicamente il capotreno. Per la situazione creatasi, alcuni passeggeri sono intervenuti a difesa del dipendente, scatenando anche nei loro confronti l’ira del ragazzo. Solo l’intervento del macchinista ha permesso di fermare l’aggressione.

A questo punto l’assalitore ha cercato si allontanarsi spostandosi velocemente all’interno del convoglio, dirigendosi verso la coda, continuando a insultare e colpire con schiaffi i passeggeri che incontrava lungo il percorso.

Nel frattempo, il capotreno lo ha seguito esternamente, dato che a causa dei trambusti il treno non era ancora partito.

L’assalitore, accortosi del capotreno, ha forzato una porta e, una volta all’esterno, ha raggiunto lo stesso spintonandolo e afferrandolo per il collo nel tentativo di strangolarlo. In quel frangente, alcuni passeggeri, oltre a richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine, sono intervenuti in soccorso dell’uomo, evitando che la situazione degenerasse ulteriormente. Riuscito anche questa volta a divincolarsi, l’aggressore ha strappato dalle mani del capotreno il cellulare di servizio che stava utilizzando e l’ha gettato per terra ma è stato di nuovo immobilizzato da alcuni passeggeri.

Nel frattempo si è avvicinato un ragazzo apparentemente più giovane del primo, che asseriva di essere amico dell’aggressore e come se nulla fosse ha tentato di allontanarsi con lo stesso. Bloccati nuovamente, il secondo ragazzo ha iniziato a sua volta ad insultare il capotreno e gli ha sottratto un dispositivo elettronico (POS) e una chiave. È scaturita così un ennesima lite, al termine della quale i due sono riusciti a fuggire scaraventando per terra quanto prima sottratto.

Grazie all’attività d’indagine svolta dagli agenti del Posto di Polizia Ferroviaria di Gallarate, in collaborazione con il personale del Commissariato di Gallarate, ed estrapolate le immagini del sistema di videosorveglianza si è riusciti ad identificare i due soggetti.

Aggressione e procurata  partenza del treno di 119 minuti causando un danno quantificato in più di 1.000 euro, il primo uomo, cittadino ivoriano ventiduenne, pluripregiudicato e irregolare sul T.N., è stato denunciato per resistenza a P.U., interruzione di pubblico servizio, oltraggio a P.U. e rapina, mentre l’amico cittadino italiano di origini magrebine, è stato denunciato per resistenza a P.U., interruzione di pubblico servizio, oltraggio a P.U. e furto aggravato.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 10 maggio 2016. Filed under Cronaca,PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *