Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Rugby Varese compie 40 anni: passione e goliardia ricordate con diversi appuntamenti

image_pdfimage_print

VARESE, 25 febbraio 2016- di GIANNI BERALDO-

IMG_20160225_103049Quarant’anni, tanti ne sono trascorsi da quel fatidico mese di giugno del 1976, quando una combriccola di buontemponi amanti della palla ovale decisero di fondare la società  rugby Varese adottando l’attuale campo di via Salvore a Giubiano, come scenario ideale per i primi approcci agonistici. Passione, sforzi economici non indifferenti, una decina di presidenti ma lo spirito goliardico e amicizia è rimasto tale. Ora il Rugby Varese è una delle principali realtà sportive a livello provinciale. La prima squadra milita addirittura in serie B (neo promossi dopo un campionato di vertice in serie C), mentre il settore giovanile è composto da decine di squadre partendo dai piccoli di 6 anni.

Insomma, un traguardo sportivo che poche società possono fregiarsi di avere raggiunto.

Per ricordare tutto ciò, stamattina alla sala matrimoni del Comune di Varese i vertici della società biancorossa hanno organizzato una conferenza stampa illustrando le prossime iniziative per festeggiare e ricordare questo straordinario risultato di vita sportiva.

Insieme al presidente Stefano Malerba e il responsabile della comunicazione, anche il sindaco Attilio Fontana (grande sostenitore del rugby) e il presidente onorario Angelo Bonalumi, uno che quarant’anni fa calcò per la prima volta il campo di Giubiano prima come giocatore poi come allenatore e dirigente.

<<Non avrei mai immaginato di essere qui a festeggiare questo importante traguardo. Abbiamo raggiunto gli “anta” quasi senza accorgerci di tutto ciò. Il vero orgoglio è quello di avere creato una certa cultura sportiva in città, anche e soprattutto grazie a un vivaio in continua crescita. Sono commosso di vedere sempre tanta gente sugli spalti durante le partite, anche in questo caso tantissimi ragazzini. Segnale importante che qualcosa di buono abbiamo realizzato in tutti questi anni>>.

In effetti il rugby a Varese è in continua crescita. Anche per questo è importante che venga realizzato il nuovo centro sportivo. Come ricorda Fontana <<La nostra concretezza è quella di avere dato atto a questo progetto che verrà completato in tempi brevi, con l’ampliamento dell’attuale centro sportivo di via Salvore. Questo perchè il rugby a Varese meritava tutta l’attenzione possibile e che tanto interesse e partecipazione sta suscitando tra i giovani. Ora però basta sconfitte in campionato, vedete di fissare bene i tacchetti delle scarpe>>.

Angelo Bonalumi

Angelo Bonalumi

Scherza il sindaco varesino, ma davvero i risultati stentano a venire nonostante un inizio di stagione promettente <<Se volevamo una salvezza tranquilla, dovevamo acquistare determinati giocatori validi per la serie B, un campionato difficile e impegnativo-sottolinea il presidente Malerba-. Ma questi avrebbe snaturato lo spirito e mission della nostra società: quella di impiegare solo giovani provenienti dal nostro settore giovanile. La nostra filosofia è “non si gioca a rugby ma, piuttosto, rugbysti si rimane per tutta la vita”>>. Parole sagge da parte di Malerba, uno cresciuto a pane e rugby (suo padre Giorgio è stato uno degli indimenticabili presidenti che tanto-anche economicamente- ha dato per questo sport) e che ora si è pure lanciato in veste di candidato sindaco con Lista Civica.

Un programma fitto quello per celebrare i 40 anni di vita del club biancorosso.

Il primo appuntamento è per domenica 20 marzo, che vedrà ospite il mitico ex giocatore Angelo Garavaglia che ancora possiede il record di mete fatte, 108 su 242 presenze.  Tutto questo a partire dalla stagione 1980/81 quando Varese militava in serie C.

Si prosegue domenica 10 aprile quando ospiti saranno gli ex Alberto Geroli e Jhon Tennyson, tra i principali artefici della prima storica scalata in serie B nel campionato 1986/87.

La “palla ovale” passa, domenica 24 aprile, a Giuseppe Pellegrini detentore di record di presenze, 325, frutto di una lunga militanza biancorossa conclusasi solo due anni fa.

Si prosegue domenica 8 maggio con Eugenio Lolli, giocatore storico e attuale allenatore dell’Under 14.

Poi una bella mostra fotografica che celebrerà gli avvenimenti principali in quarant’anni di storia (dal 4 al 9 giugno).

Dopo l’attesissima e tradizionale Festa del Rugby Varese (dal 9 all’11 giugno), i festeggiamenti si concluderanno a settembre con l’importante Memorial Sacchetti, triangolare riservato alle formazioni Senior vinto l’anno scorso proprio da Varese.

direttore@varese7press.it

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 febbraio 2016. Filed under Sport,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

One Response to Rugby Varese compie 40 anni: passione e goliardia ricordate con diversi appuntamenti

  1. Pingback: Video intervista a Angelo Bonalumi, presidente onorario Rugby Varese | Varese7Press

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *