Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Campionato del Mondo di canottaggio a Varese: è già un successo

image_pdfimage_print
La presentazione oggi in Regione Lombardia

La presentazione oggi in Regione Lombardia

VARESE, 13 aprile 2016- Da venerdì 15 a domenica 17 aprile la Schiranna di Varese ospiterà la prima prova di Coppa del Mondo di Canottaggio con la partecipazione di 530 vogatori in arrivo da 47 nazioni. Sarà questo il quinto appuntamento remiero internazionale consecutivo nelle acqua del lago di Varese, località Schiranna, dopo gli Europei 2012, la World Rowing Master Regatta 2013, i Mondiali Under 23 del 2014 e la seconda prova di Coppa del Mondo 2015.

I numeri dell’evento testimoniano, ancora  una volta, il grande impegno espresso dal Comitato Organizzatore Eventi Remieri Internazionali Varese, composto da Comune di Varese, Provincia di Varese, Federazione Italiana Canottaggio, Canottieri Varese con il contributo di Regione Lombardia, per mantenere gli elevati standard annualmente richiesti dalla Federazione Internazionale. Per il terzo anno consecutivo, a seguito della certificazione secondo la norma internazionale ISO 20121 rilasciata da ICIM, il Comitato Organizzatore realizza l’obiettivo di sostenibilità in ambito economico, sociale e ambientale.

La Coppa del Mondo varesina è stata ufficialmente presentata quest’oggi in Regione Lombardia dall’assessore regionale allo sport Antonio Rossi, dal presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo, dal sindaco di Varese Attilio Fontana, dal vicepresidente della Provincia Giorgio Ginelli, dal vicepresidente della Federazione Italiana Canottaggio Davide Tizzano, dal presidente Claudio Minazzi e dal direttore generale   Luigi Manzo del Comitato Organizzatore assieme anche al presidente del Coni Lombardia Oreste Perri.

“La gara di Coppa del Mondo è anche un modo per far conoscere da vicino i grandi eroi del canottaggio a chi ha appena iniziato l’attività, consentire ai più giovani di vedere l’eccellenza – afferma l’assessore regionale Rossi – Per lo sviluppo del turismo sportivo, inoltre, penso sia davvero importante, come Regione Lombardia, sostenere eventi come questo”. Un pensiero condiviso dal presidente del consiglio regionale Cattaneo che ha mandato il suo personale in bocca al lupo a tutti i protagonisti. Soddisfazione anche nelle parole del sindaco Fontana. “Al di là della competizione agonistica, fa piacere vedere il nostro lago sempre al centro dell’attenzione di numerose squadre internazionali come sede di allenamenti. Grazie a Regione Lombardia per la grande mano che ci ha dato anche quest’anno, alla FIC e alla FISA per l’attenzione che puntualmente ci riservano. Anche la Coppa del Mondo sarà occasione di importante indotto per il territorio”. Per il vicepresidente della Provincia Ginelli, ” è da ribadire il grande valore del Canottaggio per le attività sul nostro lago, che è bello ma allo stesso tempo fragile come un cristallo e quindi ha bisogno di esser ben curato, ai fini della sua tutelo e del suo sviluppo, e dedicato a discipline sportive poco impattanti come quella remiera”.

Il vicepresidente della FIC Tizzano, nel complimentarsi ancora con tutto lo staff del Comitato Organizzatore, ha garantito l’impegno della Federazione affinché anche nel successivo quadriennio 2017-2020 Varese possa esser ancora al centro dell’attenzione nazionale e internazionale con eventi e raduni. “La squadra si sta avvicinando gradualmente verso le Olimpiadi di Rio de Janeiro – afferma il coordinatore tecnico nazionale Franco Cattaneo – A Varese potremo contare sull’entusiasmo di tanti tifosi italiani che fungerà sicuramente da ulteriore stimolo per i nostri ragazzi e le nostre ragazze che si stanno preparando per obiettivi di alto livello: prima di Rio de Janeiro e dopo Varese, saremo a Lucerna per staccare altri pass olimpici”.  In sala, salutati dai presenti con un grande applauso, anche i campioni mondiali del 4 senza assoluto Matteo Castaldo e Marco Di Costanzo. Il presidente del Comitato Organizzatore Minazzi ha ringraziato i volontari, le istituzioni e gli sponsor mentre il DG Manzo ha illustrato i numeri dell’evento.

I NUMERI – Ecco le 47 nazioni iscritte: Algeria, Angola, Argentina, Austria, Azerbaijan, Belgio, Benin, Bielorussia, Canada, Cile, Cina, Costa d’Avorio, Croazia, Cuba, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Italia, Lettonia, Libia, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Togo, Tunisia, Turchia, Ucraina e Zimbabwe. A seguito dell’accordo con il Miur per un percorso formativo di alternanza scuola-lavoro, alla Schiranna di Varese saranno attivi ben 307 studenti nei 18 diversi ambiti operativi dell’evento. La sicurezza sarà gestita da  174 soccorritori impegnati su 5 giorni per un totale di 2.142 ore di servizio globali di cui 924 espletate dai soccorritori in acqua: un vero e proprio gioco di squadra con in cabina di regia le anime varesine di Areu Lombardia e Croce Rossa Internazionale assieme alla Polizia Locale, la Protezione Civile e la AAT118 di Varese. Sono 3 le strutture di primo soccorso e pronto soccorso, 3 le ambulanze e 2 le idro-ambulanze , 9 i medici e rianimatori in servizio, 9 i corpi di Polizia.   La Coppa del Mondo di Canottaggio sarà caratterizzata da 225 minuti di diretta televisiva worldwide e streaming con 12 telecamere lungo i due chilometri del percorso e a terra, 2 delle quali posizionati su catamarani. In totale, 40 chilometri di fibre ottiche, senza dimenticare i 2 “truck” attrezzati per elaborazione e gestione segnale televisivo. Per agevolare al meglio l’attività di tutti gli addetti ai lavori, i tecnici del Comitato Organizzatore predispongono, inoltre, 300 connessioni internet cablate con 100 MB di velocità in download e 20 in upload per la copertura wifi.

A proposito di materiali, si segnalano anche 25 chilometri di cavi in acciaio, 10 chilometri di cavi elettrici e 750 boe. In acqua, ci saranno 38 imbarcazioni e gommoni di servizio. Sono, inoltre, 14 le strutture in acqua  (4 fisse e 10 galleggianti) e 32, dedicate, a terra, 27 delle quali rimovibili in risposta ai requisiti della sostenibilità.

I  trasporti sono garantiti dagli 8 autobus dedicati al servizio aeroporti-stazioni per un totale di 125 corse complessive. Sono 11 gli autobus navetta a far da spola tra hotel e campo di regata per un totale di 90 corse giornaliere.

Due ristoranti e un punto di ristoro verranno gestiti da 63 addetti. Il numero totale di pasti stimati è pari a 4000. Sono 18 le strutture alberghiere monitorate e 3500 i pernottamenti stimati. Sono 85 i componenti dello staff della FISA, la Federazione Internazionale diretta dal francese Jean-Christophe Rolland. La giuria arbitrale è composta da 19 giudici internazionali e 16 nazionali. I media accreditati, locali, nazionali e internazionali, sono 64. Lo staff del Comitato Organizzatore Eventi Remieri Internazionali Varese è composto da un Direttore Generale, Luigi Manzo, 18 capi settore in organigramma, 249 volontari “senior”, 307 studenti di 20 istituti superiori, 35 collaboratori di supporto tecnico, 23 team operativi.

IL PROGRAMMA – il via alle gare venerdì 15 aprile alle 9:30 con le batterie. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, recuperi e quarti di finale. Sabato 16 aprile, in mattinata dalle 9:30, le finali di consolazione e le semifinali delle specialità non olimpiche, mentre dalle 13 andranno in scena tutte le gare delle specialità olimpiche che determineranno il quadro dei finalisti. Domenica 17 aprile si parte con le finali B, dalle 9:30 alle 10:35, mentre dalle 11 alle 15, alla Schiranna ci saranno tutte le finali.
Ingresso gratuito venerdì, il costo del biglietto in tribuna (1500 posti) sarà pari a 10 euro per ciascuna delle due successive giornate con una formula speciale di abbonamento a 15 euro per chi vorrà esser presente tribuna sia sabato sia domenica. La Coppa del Mondo è anche social grazie alla pagina Facebook e alla possibilità di utilizzare  #WRCVarese  per condividere foto e video.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 13 aprile 2016. Filed under Sport,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *