Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Elisa Maffenini eliminata a The Voice of Italy: “Non lo meritavo, forse la Carrà si è sbagliata”

image_pdfimage_print
Elisa Maffenini durante la sua ultima esibizione

Elisa Maffenini durante la sua ultima esibizione

VARESE, 15 aprile 2016- di SARA CARIGLIA-

E’ proprio il caso di dirlo, questa volta il ritornello della canzone preferita di Elisa Maffenini intitolata “Who you are” di Jessie J – “It’s okay not to be okay” – le calza a pennello. Lo scorso 13  aprile a The Voice of Italy è stato il giorno della cantante di Cuveglio, concorrente del programma televisivo della seconda rete di casa Rai arrivato alla sua seconda ed ultima battle.

Di lì in poi, per i talenti, la corsa per assicurarsi un posto ai Knockout in vista dei live che decreteranno il vincitore assoluto 2016. Posto che per la Maffenini è saltato prematuramente, proprio ad un passo dal suo sogno: quello di entrare definitivamentea far parte del team Carrà. Neppure gli altri coach, Dolcenera, IMG_0868Max Pezzali e Emis Killa si sono detti predisposti ad accoglierla nella loro troupe. Ma l’irriverente Maffenini non ne vuole sapere, di questa esperienza prende solo il meglio perché il negativo per lei, nonostante adori la sua coach, Raffaella Carrà, è da accollare proprio a lei<< O quel giorno Raffaella non stava tanto bene o non si è accorta della scelta che ha fatto>> ride (per non piangere) la cantante. <<E’ inutile fare l’ipocrita e dirti che non avrei voluto vincere. Chiunque faccia una sfida non la fa mai per perdere, questo è poco ma sicuro>>.

Una performance quella della Maffenini all’altezza sia delle sue reali capacità, sia dei vertiginosi tacchi a spillo sui quali sinuosamente ha cantato e ballato avvolta solamente da una minigonna in pelle succinta e un giacchino, color blu shocking che lasciavano intravedere l’ombelico mentre lei si infiammava sulle note della già sensualissima canzone Bailando di Ricky Iglesias. A proporre l’outfit le stiliste del talent, le quali l’avrebbero spronata ad osare un look un po’ più eccentrico, colorato e un filo aggressivo per far colpo su Raffaella, la prima big del patinato mondo dello spettacolo a sdoganare la moda dell’ombelico scoperto. Bocciato invece trucco e parrucco<<il maquillage era molto scialbo e non parliamo dell’acconciatura, sembrava di avere un cespuglio in testa>>. Scelta azzardata dagli stilisti del programma, i quali l’avrebbero preferita nature, presumibilmente perché alla battle, non si voleva incappare nell’errore di renderla più matura dei suoi 30 anni, dato che gareggiava con due ragazze più giovani di lei.

La trentenne varesina si dice delusa di sicuro dalla canzone assegnatale <<E’ come se mi avessero dato da cantare “Viva la pappa col pomodoro”>>. Nel senso che, Bailando, non è certamente una pezzo che potesse valorizzare nessun tipo di voce, compresa la sua. <<Parliamone, è una scelta di sicuro molto televisiva. Era per lo più una canzone da ballare, da divertirsi, ma non di spessore, senza nulla togliere a Iglesias>>.

L’artista di Cuveglio sa di essere molto polemica, ma visto il contesto non si è di certo messa a discutere, considerando il fatto che di suo è già molto impulsiva. Motivo che la induce,  prima di parlare, a contare fino a dieci pena il proferire delle cose di cui se ne pentirà amaramente. A proposito di note: l’unica positiva è che la canzone ha tirato fuori tutta la sua energia, e di quella non v’è dubbio, la Maffenini ne ha da vendere.

IMG_0864Come sempre prima di salire sul palco, per la talentuosa cantante, adrenalina a duemila. Di certo lei non vorrebbe passare per presuntuosa, ma pensava di vincere e spiega subito il perché. Alle prove la Carrà rammentava di continuo che avrebbe selezionato una persona con esperienza, che fosse già affermata e che avesse un bagaglio musicale compiuto e quando ha scelto Beatrice Ferrantino, una ragazzina di 18 anni, beh lì c’è stata un po’ di incoerenza a detta della cantante. E poi anche durante le prove l’ex ballerina non ha mai smentito le sua preferenze per l’interprete varesina (o almeno così sembrava) <<Mi diceva che Bailando era un pezzo molto sensuale e che doveva uscire tutta la mia femminilità che non ha mai mancato di apprezzare, tutti input che mi facevano pensare che le piacessi più delle altre. Ci sono rimasta male ed è ovvio. Non meritavo di uscire. Mi fossi sfidata con due mostri vocali avrei potuto capire, e poi su un pezzo di Iglesias che neppure valorizzava la mia timbrica. E diciamocela tutta pure la timbrica di Beatrice non è questo granchè>>.

Questo non vuol dire che Elisa non abbia intessuto un buon rapporto con le due presunte “X Factor” in gara con lei. Anzi, al termine della battle, la cuvegliese ha inviato un messaggio sincero, sia a Cristina Ambu che a Beatrice, esprimendo la sua frustrazione per aver perso la steal sul ring milanese, ma pure il suo appagamento per avere avuto modo di conoscerle <<è sempre bello incontrare altre persone che hanno la tua stessa passione>>.

Ritornando ai coach quello di “Eli” era la Carrà, un vero peperino, mentre Piero Pelù era lo special coach. <<Ti racconto un aneddoto che non so se posso riportare ma lo faccio comunque>>. Nello Studio 2000 di via Mecenate non funzionavano le luci e Raffaella per risolvere il problema ha fatto correre a tutta birra lo staff e neppure in modo troppo carino <<ha un caratterino niente male ma credo se lo possa permettere>>. Contrariamente le aspettative su Pelù, un filino sopravvalutate. Credeva fosse molto più grintoso, invece è costantemente avvolto da questo inverosimile aplomb. Ciò nonostante sa il fatto suo.

Sempre parlando di coach la Maffenini non trattiene il suo fastidio quando è il turno di Dolcenera <<non è antipatica è insopportabile. Indisponente è la parola giusta. Non so se si comporti in quel modo perché è fatta così o perché le dicono di interpretare un ruolo>>.

Elisa nonostante il suo sapore zuccherino, ci sono cose che proprio non sopporta, come per esempio vedere ragazze che si abbattano tanto facilmente da voler rinunciare al sogno di cantare. In quel caso l’ugola d’oro si schiera dalla parte di Emis Killa che dice sempre “se prendi un no  e decidi che quella non è la tua strada vuol dire che non lo era già prima”. E parla una che di porte in faccia se n’è prese tante. <<Il mio motto è non mollare mai e non è solo un modo di dire e basta>>.

Dopo l’eliminazione a The Voice per la Maffenini andrà avanti tutto come prima, o forse meglio di prima. Il talent per lei è stato un trampolino di lancio e non IMG_0867sa ancora se l’anno prossimo ritenterà i provini. Chissà probabilmente si, oppure chissà se cambierà talent, o semplicemente si butterà a capofitto a cantare canzoni sue. Anche perché nella sua vita è contenta a prescindere. Fa la cantante e fa ciò che più le piace. Certo in seguito al contest ha avuto diverse proposte lavorative ma deve ancora valutarle con calma.

Ma oggi l’ex cantante di Voice non ci vuole pensare, è felice, c’è il sole e a Milano in metropolitana l’hanno riconosciuta in parecchi. Ora sta godendosi quel minimo di celebrità che non fa male a nessuno. Colpo di scena, l’ex ragazzo che l’aveva lasciata a 72 ore dalla sua prima blind audition, l’ha ricontattata ieri sera dopo la primissima messa in onda del programma. Ma non se lo meritava una risposta, ragion per cui la “Maffe” ha deciso di far precipitare la penosa faccenda nell’oblio.

E mamma Carla?  <<mia mamma è gasata a bestia, in tv era bellissima>>. Come ogni madre è rassicurante, le dice che ne è uscita gloriosa, e non ha tutti torti. E poi ad accompagnarla negli studi di via Mecenate non poteva mancare, oltre che il fratello Luca, anche la sua mental coach, Liliana, per gli amici Lillo, che attenendosi alla lettera al protocollo dei benefici psicologici che il ballo possiede sulla mente – per la serie mens sana in corpore sano – ha deciso di aprire le danze più scatenata che mai, e ballare tutta la sera come una pazza.

redazione@varese7press.it

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 15 aprile 2016. Filed under Musica,PROVINCIA,Spettacoli&Cultura,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *