Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il pilota Simone Miele all’assalto di Coppa Italia e IRC Cup

image_pdfimage_print
Varese  25° Rally Dei Laghi 2016 Foto Mattia Ozbot - www.mattiaozbot.com

Varese 25° Rally Dei Laghi 2016
Foto Mattia Ozbot – www.mattiaozbot.com

OLGIATE OLONA, 18 aprile 2016-  Simone Miele ha deciso: dopo aver vinto la prima gara della Coppa Italia Rally sulle strade del Laghi, il pilota classe 1988 proseguirà il suo cammino nella serie neonata organizzata da Aci Sport per cercare di puntare al titolo. A queste gare alternerà la partecipazione all’Irc Cup Pirelli sempre sulla Ford Fiesta Wrc gestita dalla Dream One Racing, con l’appoggio della scuderia veneta Top Rally.

Prossimo appuntamento sarà il Rally del Taro che si svolgerà sulle strade delle provincia di Parma tra due settimane: primo atto dei tre dell’Irc, il rally emiliano sarà anche valevole per la Coppa Italia di Zona 2 come del resto il Casentino, secondo round Irc.

Nelle tre gare dell’Irc Cup Pirelli Miele verrà navigato da Fabio Grimaldi mentre in quelle della Coppa Italia da Roberto Mometti.

“Visto l’ottimo inizio di stagione sulle strade di casa al Laghi mi sembra opportuno provare a proseguire nella nuova serie federale per puntare al titolo. Il fatto che l’Irc Cup abbia soli tre appuntamenti mi ha ingolosito e quindi ho scelto anche quella serie per continuare a fare km con la macchina e confrontarmi con i più forti driver di WRC in Italia.”

Coppa Italia rally Zona 2Rally dei Laghi: 12 marzo

Rally di Alba: 5 giugno

Rally della Lanterna: 26 giugno (coeff.2)

Rally Circuito di Cremona: 24 luglio

Rally delle Valli Cuneesi: 4 settembre

IRC Cup Pirelli

Rally del Taro: 1 maggio

Rally internazionale del Casentino: 17 luglio

Rally delle Valli Cuneesi: 4 settembre

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 18 aprile 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *