Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Albizzate: via ai lavori per migliorare vivibilità e sicurezza del paese

image_pdfimage_print
Parco giochi via Colombo

Parco giochi via Colombo

ALBIZZATE, 20 aprile 2016– Sono partiti in questi giorni alcuni cantieri destinati a realizzare una serie di piccoli e grandi interventi che andranno a migliorare sensibilimente la vivibilità e la sicurezza di alcuni luoghi fondamentali del paese di Albizzate. Essi sono la prima parte di una serie di lavori che in queste settimane giungeranno a coronare un lavoro intenso finalizzato alla progettazione delle opere e, soprattutto, ad un grande sforzo per la loro copertura finanziaria viste le grandi difficoltà che il Comune di Albizzate, come gran parte degli enti locali, ha dovuto affrontare in questi anni di crisi.

Passaggio pedonale via Mazzini

Passaggio pedonale via Mazzini

Un primo intervento già partito, che anticipa un più profondo lavoro di riqualificazione nella zona della stazione ferroviaria che avrà inizio a maggio, riguarda la realizzazione della banchina e del passaggio pedonale lungo la strada provinciale di via Mazzini. Esso servirà a mettere in sicurezza l’attraversamento pedonale, che verrà illuminato e regolato da un impianto semaforico “a chiamata”, e l’attesa dell’autobus attraverso la realizzazione di una banchina. Da cronoprogramma i lavori si concluderanno entro la fine del mese di aprile.

Sempre in questi giorni è partito il cantiere ben più impegnativo tra le vie Campagna e Parini finalizzato alla ristrutturazione dei locali dell’ex sede comunale che saranno riadattati e messi a norma per allargare gli spazi a disposizione della scuola dell’infanzia. Si tratta dei primi due di tre lotti per i quali l’investimento in questo caso è ben più ingente e ammonta a circa 480.000 euro finanziati in parte con fondi statali a disposzione del Comune ed in parte attraverso l’accensione di un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti. Il completamento dei lavori è previsto in 180 giorni e saranno quindi conclusi, verosimilmente in autunno.

Un altro intervento giunto al via è quello che riguarda la riqualificazione completa della via Montello, la strada antistante l’oratorio di Albizzate. L’intervento servirà a garantire una completa sicurezza a quel tratto di strada interessato dal passaggio di giovani in entrata e in uscita dalle scuole e dall’oratorio. La strada sarà rifatta completamente, dal manto stradale ai nuovi marciapiedi, garantendo visibilità, illuminazione, parcheggi e fruibilità per le utenze deboli. L’intervento, che si concluderà entro giugno, ha richiesto l’investimento di circa 55mila euro.

Sentieri intercomunali

Sentieri intercomunali

Infine, altri interventi che stanno per giungere a conclusione: si tratta della realizzazione del parcheggio e del parco giochi di via Colombo a Valdarno, che verranno conclusi e consegnati definitivamente ad inizio maggio insieme al resto dei lavori in quell’area, ovvero l’intervento sul torrente Arno finalizzato a migliorarne la percorribilità degli animali selvatici. Un intervento finanziato attraverso fondi Cariplo, un contributo privato e da una parte comunale; e della realizzazione del sentiero interprovinciale ciclopedonale “Ticino- Seprio – Pineta”, un’opera che ha coinvolto i comuni di Sumirago e Mornago, il parco del Ticino, il parco Rile, Tenore, Olona, e il parco Pineta di Tradate mettendo in collegamento ecosostenible un enorme polmone verde della provincia di Varese. Nel tratto di Albizzate è stata fatta la completa mappatura dei percorsi e sono stati posizionati i cartelli di segnalazione.

Nel mese di maggio partirà la seconda parte dei lavori che riguarderanno la riqualificazione dell’illuminazione pubblica, la realizzazione dell’archivio storico comunale e la riqualificazione della stazione ferroviaria.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 20 aprile 2016. Filed under PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *