Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Davide Galimberti presenta altri otto candidati e simbolo ponendo attenzione alle rappresentanze rionali

IMG_20160423_101103VARESE, 23 aprile 2016- di GIANNI BERALDO-

Presentati questa mattina altri 8 candidati che vanno quasi a completare a Lista Galimberti.  Melting pot interessante composto da parecchi giovani, tra cui studenti universitari o laureati dediti a discipline lavorative che in qualche modo hanno a che fare con l’ambito sociale.

Nell’occasione presentato pure il simbolo: un logo semplice con colori azzurro e giallo dove campeggia solo la scritta “Lista Davide Galimberti”.

La particolarità di questo gruppo consiste nel fatto che tutti loro sono rappresentanti di singoli rioni cittadini, Castellanze come al solito spesso trascurate ma che

Galimberti presenta il simbolo della Lista

Galimberti presenta il simbolo della Lista

ridiventano oggetto del desiderio politico (leggasi voti) prima di ogni elezione amministrativa (ma non solo).

In questo caso però le cose rispetto al solito spottone elettorale sono diverse. Galimberti infatti percepisce i rioni come un qualcosa su cui puntare tutto o quasi, sentendosi molto vicino alle istanze dei residenti incontrandoli in modo capillare, partecipando assiduamente a ogni loro incontro, a ogni loro iniziativa.

E considerato il successo che il candidato del centrosinistra sta ottenendo tra i vari rioni (meno al Sacro Monte dove è stato pure contestato), pare che la ricetta funzioni.

<<Quello di avere in lista rappresentanti dei singoli rioni cittadini rientrava già nei miei piani, a maggior ragione quando tale richiesta è pervenuta direttamente dai cittadini>>, così Galimberti durante la presentazione.

Come spesso accade, età, caratteristiche, personalità e professioni mettono in evidenza una lista. Nel caso specifico troviamo forse qualcosa in più almeno a livello di originalità.

Tra gli otto candidati spicca Anton Giulio Marazzi, 41enne appassionato di tiro con l’arco ma soprattutto amministratore di condomini che pensa a un progetto speciale per Varese considerato che oramai l’85% dei residenti vive in appartamenti. Interessante anche la storia del laureato in informatica  Arime Chircher, varesino di origini armene: lui i rioni li conosce bene considerato che praticamente ha vissuto in ognuno di essi per alcuni anni <<anche se il mio particolare affetto va a quello di Bizzozero, il primo dove ho abitato. Poi le Bustecche anche se mi dispiace vedere che le condizioni di degrado e pericolosità continuano a esistere a distanza di anni>>.

Tra questo candidati da annotare pure il nome di Agostino De Troia, uno dei fondatori del Comitato pro Bustecche nato due ani fa <<dai piccoli problemi quotidiani dei residenti abbiamo capito che bisognava trovare una soluzione per aiutare quelli più in difficoltà. Così ci siamo rimboccato le maniche iniziando a collaborare fattivamente aiutandoli nelle attività più semplici: come piccoli lavori di manutenzione per gli anziani, accompagnare in auto chi ha problemi i deambulazione a tanto altro. Alle Bustecche abbiamo capito che Davide è la persona giusta per cambiare questo rione e questa città finalmente>>.

Oltre a quelli già citati ecco ecco i nominativi degli altri candidati presentati questa mattina:

Tommaso Girotti, Matteo Stocco, Gabriele Aliverti, Lucio Mattaini, Laura Pantaleo Lucchetti.

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

 

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 23 aprile 2016. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *