Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Visita guidata gratuita al MaGa di Gallarate per la mostra di Ugo La Pietra

Ugo_LaPietra_sitoGALLARATE, 24 aprile 2016-Domenica 24 aprile 2016, alle ore 16.00, al Museo MA*GA di Gallarate  si terrà una visita guidata gratuita, salvo il costo del biglietto d’ingresso ridotto, alla mostra di Ugo La Pietra, ABITARE è essere ovunque a casa propria. Opere e ricerche nell’ambiente urbano 1962-2016.

Inoltre, alle ore 17.00, è in programma una merenda presso l’installazione di Ugo La Pietra “Soggiorno Urbano”, in piazza San Lorenzo a Gallarate. Per partecipare, è necessario prenotarsi al numero tel. 0331.706051, didattica@museomaga.it; costo della merenda. € 10.

Soggiorno Urbano” si presenta come un semplice salotto: una serie di elementi d’arredo d’interni realizzati in pietra leccese e posizionati nello spazio pubblico. Con “Soggiorno Urbano”, l’artista colloca in una delle piazze più ampie di Gallarate un “rituale domestico” che mette in crisi e ribalta la relazione tra dimensione pubblica e privata. La Pietra suggerisce di guardare la città come se fosse la nostra casa privata e viceversa il nostro spazio domestico per la sua dimensione sociale, pubblica.

La mostra, dal titolo ABITARE è essere ovunque a casa propria. Opere e ricerche nell’ambiente urbano 1962-2016, a cura di Marco Meneguzzo, ripercorre, fino al 18 settembre, i molteplici ambiti di indagine di La Pietra per nuclei e tematiche, con i suoi lavori più significativi e i documenti correlati.

Il punto di partenza è la ricerca, iniziata nel 1967, che La Pietra chiama “Sistema disequilibrante”. Si tratta di una vera e propria teoria e metodo d’analisi dei segni e delle strutture che accompagnano la vita quotidiana e che sono alla base di tutta la parabola artistica di La Pietra. Lo spazio urbano viene infatti costantemente preso in considerazione come struttura organizzata e luogo da cui germinano le sue pratiche progettuali artistiche e provocatorie.

Al MA*GA si ha occasione di vedere la molteplicità degli esiti della sua creatività, la cui produzione si sposta tra diversi media, dal cinema, alla pittura, alla scultura, al design, alla fotografia, alla performance, alla musica.

In contemporanea con l’iniziativa del MA*GA, l’Aeroporto di Milano Malpensa accoglie, nell’area adiacente la Porta di Milano, l’installazione Interno/Esterno. Interno/Esterno che riproduce un ambiente apparentemente domestico – la stanza di una casa – salvo poi far accedere lo spettatore direttamente in un orizzonte prospettico di una via di Milano, al centro del quale si collocano i binari dello storico tram.

Inoltre, nelle Sale Vip del Terminal 1, la mostra Nuova territorialità propone venti opere pittoriche dell’artista tutte attraversate da un elevato indice di ‘randomità’, componente caratterizzante di tutta la creatività di La Pietra che usa il segno come elemento di rottura in una struttura ben programmata, in un ambiente urbano con un ordinato sistema strutturale.

In occasione della mostra viene presentato il libro di Ugo La Pietra Il segno randomico, una raccolta dell’attività artistica dell’autore, a cura di Marco Meneguzzo (Silvana Editoriale).

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 24 aprile 2016. Filed under Arte,PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *