Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Softball serie A: Saronno sconfitta da Nuoro in entrambe le gare

phoca_thumb_l_20160423 ellen roberts la loggia nel box giovanni padovani-oldmanagencySARONNO, 25 aprile 2016– Dominio di Jolene Henderson, nella prima partita. Il pitcher americano del Banco di Sardegna ha condotto la gara a suon di eliminazioni al piatto (11) e battute rimbalzanti, mentre in attacco l’altra americana, Brianna Hamilton suonava la carica al quarto, con un fuoricampo da 2 punti. Al sesto, dopo un inning (il quinto) perfetto in pedana per la giovanissima Anita Minari (rilievo del partente Francesca Betti), Nuoro ha allungato segnando altri 3 punti; replicando poi al settimo. Nel frattempo, mentre stava per concretizzarsi la perfect-game per Henderson un errore difensivo, un triplo di Manuela Fabrizi e un illegal pitch hanno regalato 2 punti al Saronno, per rendere meno amara la sconfitta: 2-8.

IL TABELLINO DI GARA 1

Il Nuoro completa la doppietta con Mara Papucci in pedana, contro Alice Nicolini, al termine di una partita condizionata dal vento freddo, quasi come da partita autunnale e caratterizzata dai molti errori, sia in difesa, sia sulle basi. Apre il Nuoro con il singolo diHenderson e il doppio di Mayra Liori al secondo; risponde subito Saronno che segna 3 punti, approfittando di un errore, dopo la base ball Grazzi e il singolo di Alice Nicolini. Un doppio a basi piene di Ambra Collina, al quinto, riposta il Banco di Sardegna avanti.
Al cambio campo sono 2 errori della difesa sarda a consentire alle padrone di casa di portarsi di nuovo sopra di un punto, ma al settimo Nuoro segna i 2 punti della vittoria 6-5 senza valide: sono 2 basi ball, un errore 2 lanci pazzi a costare ancora lo zero in classifica alla formazione lombarda.

IL TABELLINO DI GARA 2

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 aprile 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *