Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Aspem ricorda il 200esimo di Varese Città organizzando un concerto

IMG_1083VARESE, 27 aprile 2016- di SARA CARIGLIA-

Quale occasione migliore per celebrare il 200 esimo anno di elevazione di Varese a rango di città, se non coniugando questo rimarchevole momento storico a delle note sinfoniche di musica classica magistralmente interpretate dall’orchestra Poseidon.

Note e voci per Varese”, questo il titolo del concerto organizzato grazie al partenariato Comune di Varese e Aspem Reti (società che gestisce gli impianti e le infrastrutture dei servizi di Acqua, Gas e igiene ambientale) per omaggiare la Città Giardino e la sua pregevole storia. In che modo? Rendendo vivi grazie alla musica quei luoghi che animano il passato della nostra città.

In effetti, lunedì 16 maggio a partire dalle 21, Varese sarà completamente musicale. L’appuntamento avrà luogo al teatro Apollonio di Piazza Repubblica. Orchestrazione capitanata sia dal direttore artistico di Poseidon, Roberto Bacchini, sia dal primo violinista solista, Francesco Postorivo << L’orchestra nasce nel 2002 per volontà del sottoscritto e del maestro Bacchini. Dal 2006 collaboriamo stabilmente col Comune e con Aspem Reti>>.

Il concerto sarà suddiviso in due parti. La prima più moderna ravvivata con celebri e suggestive colonne cinematografiche, un po’ alla Ennio Morricone. Oltretutto questa parte sarà valorizzata da tanghi argentini sulle note del celebre musicista argentino, Astor Piazzolla.

Mentre la seconda parte sarà composta da nobili aree d’opera attraverso l’importante presenza del tenore Luca Vanzin, e della soprano varesina Beatrice Binda. L’armoniosa orchestra è formata da quaranta elementi per cui il concerto, non vi è dubbio, sarà sinfonico.

Naturalmente come gli anni scorsi si spera in una grande affluenza in termini di pubblico <<Abbiamo sempre riempito il teatro, persino nel 2009 in cui si scatenò una bufera di neve riuscimmo ad avere 500 presenze>> dicono gli organizzatori.

Si parla di almeno 1200 persone a serata.

Anche Ciro Calemme, direttore amministrativo Aspem Reti, si dice felicissimo di dare il proprio contributo. Forse anche perché questa collaborazione è un modo per dare visibilità ai cittadini della storia di Aspem Reti. Si perché a Varese, sino a fine 1800, ogni regnante aveva la propria rete idrica. Sarà solo nel 1900 che vi sarà una scissione collettiva di questi “signorotti” a favore dell’acquedotto idrico comunale.

Tuttavia anche il Primo Cittadino di Varese rammenta come <<l’acqua del Vellone( i cui lavori di messa in sicurezza sono in parte terminati, ndr) fu una tra le prime a fornire acqua potabile a tutta Varese>>.

redazione

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 27 aprile 2016. Filed under Varese,VARESE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *