Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Prevenzione e cure palliative, incontro pubblico a Lainate

cure-palliative-1LAINATE, 10  maggio 2016 – Viviamo tempi frenetici: con la globalizzazione e la tecnologia digitale entrate prepotentemente nella nostra vita, le abitudini e le consuetudini sociali, la concezione di cura e terapia cambiano ed evolvono con una rapidità così fulminea che spesso non è facile comprenderne l’evoluzione specie nei momenti più drammatici dell’esistenza di fronte a malattiegravi.

Per aiutare i cittadini a comprendere, il 13 maggio prossimo, alle ore 20.15, nella Sala d’Onore della splendida Villa Litta, si terrà un incontro aperto al pubblico e gratuito sul tema “Prevenzione e cure palliative (una vita da vivere)”, con il patrocinio della città di Lainate, della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori e della Regione Lombardia, evento organizzato da Sandoz.

La prevenzione e le cure palliative sono i momenti estremi del percorso di cura che comportano scelte consapevoli e scelte coraggiose.

In questo percorso, l’obiettivo principale è quello di mettere al centro la persona salvaguardando la sua dignità, nel rispetto della libertà delle scelte.

Ne parleranno il dr Roberto Boffi, pneumologo responsabile del Centro antifumo dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano; il dr Augusto Caraceni, medico responsabile della Struttura Complessa di Cure palliative, terapia del dolore e riabilitazione della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano; il dr Roberto Mazza, responsabile Ufficio relazioni con il Pubblico dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano; il dr Amadio Totis, assistente sociale all’Hospice di Lainate; il dr Giuseppe Biancofiore, direttore sanitario dell’Hospice di Lainate.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 10 maggio 2016. Filed under Sanità. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *