Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Tenta di fuggire a un controllo della Polizia: in tasca diverso ovuli di hascisc

image_pdfimage_print

poliBUSTO ARSIZIO, 4 maggio 2016- Un ingegnoso spacciatore di droga ha tentato di eludere il controllo della Volante della Polizia di Stato del Commissariato di Busto Arsizio ma è stato comunque smascherato e arrestato.

Erano circa le 20,30 di ieri 3 maggio quando la pattuglia, che percorreva la strada statale del Sempione, ha notato un’autovettura che, alla vista della Volante, ha accelerato sensibilmente l’andatura nel tentativo di impegnare il più rapidamente possibile la rampa di accesso all’autostrada.

Gli agenti, dopo aver azionato lampeggiante e sirena, sono riusciti a mettere l’auto di servizio davanti a quella in fuga, sbarrando la strada. A bordo del mezzo c’erano due individui e il passeggero in particolare, un uomo di 36 anni con precedenti di polizia residente a Borgosesia (VC), ha continuato a tenere un comportamento ostruzionistico, dapprima insistendo per appartarsi per asseriti bisogni fisiologici e poi tentando di impedire fisicamente che i poliziotti lo controllassero.

L’equipaggio ha dovuto quindi ammanettarlo per poter procedere alla perquisizione, atto che ha rivelato i motivi di tanta ostilità: il trentaseienne aveva infatti 8 ovuli di hascisc, per un totale di circa 80 grammi, nascosti in piccole “tasche” abilmente ricavate all’interno dei pantaloni, oltre ad alcune dosi di eroina e di cocaina. In casa, successivamente perquisita, è stato trovato altro “fumo” e un bilancino di precisione.

L’uomo è stato arrestato per la detenzione della droga destinata allo spaccio d’intesa con il PM di turno Dott.ssa MONZIO COMPAGNONI.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 maggio 2016. Filed under Cronaca,PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *