Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Memory Lantern”, portare la luce nel nome di Nicola Darcante nei villaggi di montagna dove i bambini vivono in povertà

image_pdfimage_print

memory-lantern-bambiniVARESE, 24 ottobre 2016- Nicola Darcante, ex operaio Ilva del reparto Ocm-Cap che ci ha lasciati nel 2014 a 39 anni a causa di un carcinoma alla tiroide, oggi porta la luce ad alcuni bambini nelle montagne dell’Hamirpur Himachal.

Il progetto “Memory Lantern – Le lanterne della Memoria” dei NativiDigitali1x1, e coordinato dal Cetri-Tires, porta la luce con lampade a led, alimentate da un piccolo pannello fotovoltaico portatile, nei villaggi che vivono nella povertà energetica, a Lahar e Dugha del distretto  Hamirpur Himachal Pradesh in India. In questo modo, rispettando la biosfera e all’insegna di un futuro sostenibile di Terza Rivoluzione Industriale, i bambini di questi villaggi ricevono la lanterna solare affinché possano avere luce per studiare e svolgere i loro compiti scolastici. Chi vuole supportare il progetto per mezzo di una donazione (informazioni a info@cetri-tires.org) fa giungere la lanterna nei villaggi dell’India indicando il nome del suo caro e la data di nascita, queste informazioni vengono serigrafate sulla lanterna che a sua volta viene consegnata direttamente alla famiglia.

Una famiglia donatrice tarantina, che per sua volontà mantiene l’anonimato, ha donato due lanterne, una per l’India e un’altra per villaggi dell’Amazzonia peruviana, dove si affrontano le stesse problematiche di povertà energetica. Al momento della scelta del nome per la lanterna della memoria, vivendo in un quartiere in cui si convive con le conseguenze dell’inquinamento industriale tarantino, hanno pensato che questa potesse ricordare il caro Nicola Darcante. La famiglia Darcante-Corisi dopo le dovute concessioni di rito per la privacy, ha accolto con gioia ed emozione il progetto e l’intenzione della donazione.

Da oggi il nome di Nicola va oltre i confini della provincia tarantina e della grigia cronaca dei noti fatti ambientali del capoluogo, va oltre sino a giungere sulle montagne dell’Himachal dove, come possiamo vedere in questo video, ci sono bambini che non hanno nulla oltre la loro famiglia, la loro casa, la luce delle lampade solari e la voglia di studiare per poter crescere ed imparare, perchè “se non sanno… non avranno mai ragione”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 24 ottobre 2016. Filed under PROVINCIA,Sociale,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *