Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

M5Stelle denuncia: “Il livello del Lago Maggiore non viene risolto nonostante le promesse di Maroni”

traghetti-lago-maggioreROMA, 25 luglio 2016 – “Passano i mesi, passano gli anni, ma il problema della regolazione del livello idrometrico del lago Maggiore, non viene risolto.” A dirlo è il deputato del M5S, Davide Tripiedi, primo firmatario di una nuova interrogazione parlamentare sulla questione che ha portato ad una situazione di crisi il collegato fiume Ticino ( disponibile anche online su http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/09190&ramo=CAMERA&leg=17 ).

Il disagio che sta causando le nefaste conseguenze dell’erosione delle sponde, l’instabilità dell’alveo e dell’ecosistema del fiume, ha dei precisi responsabili nelle istituzioni.

“Come M5S troviamo deprecabile l’atteggiamento di latitanza di Regione Lombardia e del Ministro dell’Ambiente verso il problema, quando invece avrebbero il dovere di risolverlo al più presto.

Dov’è il Governatore Maroni che aveva garantito i primi fondi ma che davanti al cronoprogramma stilato, è sparito? E ancora: dov’è il Ministro Galletti che un anno fa aveva annunciato, con una lettera, di voler fare un tavolo con la Svizzera che è libera di regolare il livello delle acque a monte, senza considerare i disastri che si vanno a creare a valle?”

“L’assenza del Ministro è facilmente riscontrabile anche in virtù del fatto che questa è la seconda interrogazione a lui rivolta sul tema, dato che alla prima depositata sempre da noi del M5S ad inizio anno, non ha ancora dato risposta.”
“La condotta tenuta dalle istituzioni è del tutto deplorevole” – sottolinea il deputato pentastellato che prosegue – “Ad aspettare una loro risposta che sia la più immediata possibile siamo noi del M5S ma ancor più le 7 mila aziende agricole, per l’industria elettrica, per il turismo ecologico e tutti quelli che hanno attività economiche legate in forma diretta alle acque del Ticino e dei suoi corsi d’acqua collegati, che stanno subendo gravi danni economici per i ritardi della politica.”
image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 luglio 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *