Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Busto Arsizio: Partito Democartico e Verdi contro Ginelli “E’ solo a caccia di voti”

image_pdfimage_print

centrosinistra-busto-arsizio-elezioni-2016-gianluca-castiglioni-bottini-vita-barcucci-516904.610x431BUSTO ARSIZIO, 22 febbraio 2016- PD e Verdi esprimono il loro rammarico per le frasi stonate pronunciate dal Vicepresidente della Provincia di Varese Giorgio Ginelli in occasione dell’assemblea annuale della locale sezione di Federcaccia.

Ginelli sveste in occasione ufficiale i panni istituzionali di invitato all’assemblea per entrare coi piedi nel piatto della campagna elettorale bustese da uomo di partito.

Il suo richiamo al voto utile dei cacciatori appartiene all’archeologia del pensiero democratico. Suona come offensivo parlare di immaginarie leghe anti-caccia a Busto Arsizio, comune afflitto da ben altri problemi ambientali che non la ricerca degli spazi per la pratica venatoria.

L’equazione ecologisti uguale abolizione della caccia è assolutamente infondata. L’equilibrio naturale e la difesa dell’ambiente sono invece spesso punti di contatto tra le associazioni dei cacciatori e i protettori dell’ecosistema. E’ innegabile che in altre zone d’Italia la convivenza tra i seguaci di Diana e i sostenitori di Apollo abbia registrato conflitti, comunque non violenti ed espressione di diverse concezioni naturalistiche, differenze che esistono sia tra i cacciatori così come tra gli ambientalisti.

PD e Verdi bustesi ricordano che numerosi sono i casi di morti e di feriti causati da cacciatori ogni anno; questo non significa che la caccia debba essere abolita ma deve invece essere correttamente svolta.

Inoltre il vicepresidente Ginelli ha omesso di ricordare che quella Provincia che sta facendo molto per i cacciatori è governata, oltre che dal suo partito, inserito in una lista civica, da un’altra lista che vede partecipe tutto il centrosinistra. Quindi anche quelle sigle che il dott. Ginelli ritiene ostili alla caccia hanno votato provvedimenti importanti a tutela della caccia e della fauna provinciale.

Vorremmo chiedere quindi al dott. Ginelli prima di prendere posizione su questioni di politica locale che lo vedono totalmente estraneo, di informarsi bene ed evitare di utilizzare associazioni storiche e fondamentali del il territorio per ambizioni personalistiche all’interno del suo partito.

Busto Arsizio sarà per i prossimi dieci anni, nei nostri programmi, un Comune dove il rispetto ambientale innalzerà la qualità del territorio e la biodiversità delle specie animali. I cacciatori della locale sezione di Federcaccia sanno bene che la diminuzione dell’ambiente naturale è la prima causa di scomparsa della fauna; per questo il nostro programma prevede il consumo zero degli spazi verdi e il recupero ambientale delle aree degradate.

Per discutere meglio queste cose siamo disponibili ad incontrare la sezione locale di Federcaccia, insieme al nostro candidato sindaco Gianluca Castiglioni, per poterci confrontare in maniera chiara e sfatare luoghi comuni che pensavamo archiviati dalla storia. Forse un po’ meno da qualche piccolo sindaco…………..

 

Partito Democratico

Verdi Ecologisti Busto Arsizio

Busto al Centro

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 22 febbraio 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *