Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paderno Dugnano: presentato il progetto “CSBNO per l’impresa”

image_pdfimage_print

CSBNO per l'impresa 17_foto SempioneNewsPADERNO DUGNANO, luglio 2016 – Un cambio di passo quello intrapreso dal CSBNO, Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest – storico esempio di collaborazione tra enti pubblici e di condivisione della cultura e del sapere. Una scelta ragionata, che mette a disposizione delle imprese e degli operatori economici non solo l’abilità di fare rete ma soprattutto il  know-how generato nei molti anni di attività,  fatto di  progetti di formazione, strategie di consulenza, della percezione approfondita delle realtà socio-culturali più attuali, di welfare. Un patrimonio di conoscenza fondato sul solido tessuto di relazione costruito nel tempo e sul ruolo di guida e coordinamento che caratterizza da sempre il CSBNO. Obiettivo, favorire l’accesso a una cultura di impresa che aggiunga valori e risorse, generando una nuova rinascita imprenditoriale.03-2016_CSBNO per l'Impresa 13-7-16_1

Di questo e molto altro si è parlato ieri, mercoledì 13 luglio, in un affollato incontro che si è tenuto presso il Museo Storico  Alfa Romeo “La Macchina del Tempo” di Arese – un pezzo di storia industriale che si è fatta cultura, sapere e orgoglio italiano. E’ l’esempio tangibile di quanto anche l’industria di eccellenza possa contribuire a generare cultura.

03-2016_CSBNO per l'impresa 03_foto SempioneNewsEsattamente l’obiettivo del “Network del sapere e della cultura per l’impresa”, il sistema di relazioni fra aziende, professionisti ed enti territoriali che il CSBNO promuove.

Una decina i relatori fra docenti universitari, specialisti nella formazione e consulenza, responsabili di aziende pubbliche e private che si muovono nell’ambito della cultura d’impresa.

(foto Sempionenews.it)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 14 luglio 2016. Filed under Economia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *