Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Esordio in campionato per il Rugby Varese contro l’Amatori Union Milano

2015_11_22_RugbyVa-RugbySondrio_037VARESE, 30 settembre 2016- Si ricomincia. il Rugby Varese scenderà in campo questa domenica alle ore 15.30 al Crespi di Milano contro l’Amatori Union per il primo turno del campionato di serie C. Subito una sfida dura quindi per i ragazzi di Galante e Donoghue che si sono scontrati diverse volte contro i milanesi negli ultimi anni, l’ultimo scontro diretto risale alla stagione 2014/2015 quando il Varese uscì vincitore, al Levi, nella combattuta sfida decisiva per il passaggio in serie B con il punteggio di 17-12. Mentre il nuovo allenatore Michael Donoghue si trova  al momento in Inghilterra per motivi famigliari, Galante e Pella hanno lavorato con i ragazzi da fine Agosto a questa parte, passando anche per le buone prestazioni nelle amichevoli contro Lainate, Cernusco e nel torneo di Valcuvia.

L’obbiettivo stagionale del Rugby Varese è ovviamente quello di riconquistarsi la serie B e la dura sfida di domenica è sicuramente un buon inizio per mettersi subito alla prova, come ribadisce coach Galante: “Sarà sicuramente una partita tesa, loro scenderanno in campo col coltello fra i denti ma noi siamo pronti. L’Union è sicuramente un avversario ostico per noi ma lo siamo anche noi per loro e non giocheremo pensando di essere noi quelli che sono stati in serie B. Le assenze di Jacopo Bianchi e Affri sono pesanti ma abbiamo un buon gruppo e nuovi innesti interessanti in squadra e questa partita servirà per provare nuovi giocatori e consolidare i meccanismi di squadra”. Nonostante la sfida sia difficile, il  Varese ha sicuramente le potenzialità e i mezzi per conquistare una vittoria che significherebbe molto, soprattutto a livello morale, e darebbe ancor più fiducia e sicurezza alla squadra.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 30 settembre 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *