Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Progetto Sporteen: a Gorla Mggiore si parla di sport e giovani

1GORLA MAGGIORE,  24 Maggio 2016 – Giovani e sport. Un binomio all’apparenza scontato, in realtà una situazione molto più articolata e controversa di quanto si possa credere. Problematiche di diversa natura mettono infatti in discussione l’approccio e la costanza nella pratica sportiva, non necessariamente agonistica, quale strumento educativo o comunque di accompagnamento alla crescita.

Mancanza di risultati, stimoli sbagliati, interferenze di varia natura, sono solo alcuni degli aspetti che si combinano alle problematiche tipiche del periodo adolescenziale. Una situazione ardua da affrontare per i soli genitori, ma a volte anche per la figura educativa ricoperta dall’allenatore. Dove si combinano mancanza di sintonia, scelte forzate, attese superiori alle reali possibilità, il già di per sé elevato rischio di abbandono della pratica sportiva diventa impossibile da contrastare. A pagarne le conseguenza, anche gli aspetti sociali, con l’accentuarsi della spinta giovanile verso l’isolamento favorito dalla comunicazione virtuale.

Nasce così l’idea alla base del progetto progetto Sporteen: adolescenti in campo rivolto al Medio Olona. Proposto dalla Coop. EnergicaMente insieme ad APD Sport+ e la Coop. Dire, Fare, Giocare, si inserisce nel contesto del Progetto Sporteen ed è realizzato grazie al contributo di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, con il Patrocinio delle Amministrazioni Comunali della Valle Olona.

“Viviamo una situazione dove, per una serie di ragioni, troppi giovani in età adolescenziale abbandonano lo sport, spiega Stefano Colombo, Presidente di EnergicaMente -. Stiamo prima di tutto cercando di individuare le cause per poi offrire a loro, ma anche a genitori e allenatori la soluzione per un fenomeno che se sottovalutato può diventare la causa di un disagio sociale e anche di problemi di salute”.

Dopo una prima fase già avviata con la realizzazione di un questionario conoscitivo sul rapporto adolescenti-sport, è prossimo a prendere il via un ciclo di incontri informativi. Il primo appuntamento, orientato agli aspetti educativi è in calendario venerdì 27 maggio a Gorla Maggiore. Alle ore 21, Sala Carnelli in via Toti, 5 il tema trattato è Lo sport: strumento pedagogico. Dopo una breve introduzione, Chiara Ferrè della Coop. Elaborando, sarà a disposizione del pubblico per rispondere a domande e avviare un dialogo.

“Partendo da un breve excursus sui alcuni tratti fondamentali dell’adolescenza, illustreremo le potenzialità che lo sport e la pratica sportiva offrono – anticipa Chiara Ferrè, della Cooperativa Elaborando, relatrice dalla serata – . Prima del dibattito, ci sarà spazio per una riflessione su proposte utili a mettere a fuoco quando lo sport diventa uno spazio educativo. Anche per chi si trova o ritrova fuori da alcuni meccanismi e gruppi”.

“È una dei quelle proposte alle quali non abbiamo esitato ad aderire – aggiunge Maria Vigorelli, Assessore ai Servizi Sociali di Gorla Maggiore -. Lo sport, soprattutto non competitivo, è uno degli strumenti formativi più importanti per educare i ragazzi ai principi di disciplina, convivenza, fair-play e accettazione dell’altro. Mi piace anche l’aspetto innovativo del progetto e spero che tutti gli Enti impegnati in campo sportivo, non solo del nostro paese ma in tutta la Valle Olona, aderiscano al fine di realizzare una rete utile a garantire che ragazzi in età delicata come preadolescenza e adolescenza siano sempre impegnati”.

A breve distanza, altri due incontri. Martedì 31 maggio, sempre alle ore 21, presso la Sala della Scuola Media in Piazza Alfredo di Dio, 13 di Fagnano Olona si parlerà di Non è più il mio sport, grazie all’importante contributo di Andrea Zappatini, della Coop. Energicamente.

Il tema al centro della serata conclusiva in programma a Castellanza sarà invece Ragazzi in crescita: uno sport a misura di teenagers. Relatori, R. Lecchi e L. Ferri Psicosport. Il ritrovo è previsto martedì 7 giugno alle ore 21 presso la Sala Conferenze del Centro Civico Polivalente in Piazza Soldini. In questa occasione saranno anche presentati i primi risultati del questionario proposto ai giovani.

Anche allo scopo di passare dalla teoria alla pratica, il percorso di formazione si completerà con una proposta rivolta agli adolescenti da 11 a 16 anni. Durante tutta l’estate, al Collegio Rotondi di Gorla Minore, all’Idea Verde di Olgiate Olona e all’Istituto Maria Ausiliatrice di Castellanza, EnergicaMente propone i Teen Camp. Attività ludiche in pieno spirito estivo, utili però nella valutazione e scelta di una disciplina sportiva in linea con le proprie caratteristiche.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 24 maggio 2016. Filed under PROVINCIA,Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *