Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Varese si indigna e ricorda l’assurda morte di Emmanuel: manifestazione silenziosa in Piazza Repubblica

image_pdfimage_print
Emmannuell con la moglie ucciso a Ferno

Emmanuell con la moglie ucciso a Fermo

VARESE, 7 luglio 2016- Di fronte alla morte per ignoranza e razzismo di Emmanuel Chidi Namdi, cittadino nigeriano ucciso poche ore fa a Fermo, manifesteremo silenziosamente in Piazza della Repubblica a Varese, venerdì 8 luglio a partire dalle 21. Per ricordare Emmanuel, per dire no al razzismo, per schierarci dalla parte della pace e della convivenza.

In Italia, nel 2016, si muore a causa del colore della pelle.
Emmanuel è stato pestato a morte, perché non ha abbassato la testa di fronte agli insulti rivolti alla sua compagna, Chimiary.
Emmanuel e Chimiary sono fuggiti dalla Nigeria, dai terroristi di Boko Haram, che nell’attacco ad una chiesa avevano ammazzato i genitori di entrambi e una figlia della coppia. I due sono arrivati in Italia attraverso la Libia e durante la traversata verso Palermo la donna, che era incinta, ha avuto un aborto.
In Italia speravano di aver trovato la pace e la tranquillità necessarie per ricostruirsi una vita degna di un essere umano.
Emmanuel non è stato ucciso da un “ultras” o da una “testa calda” come titolano molti telegiornali. Il suo assasino è un fascista con idee vicine a gruppi di estrema destra. 
La provocazione e il pestaggio che hanno portato alla morte di Emmanuel non sono né un fatto episodico, né l’opera di un folle, ma il frutto di un clima di odio e xenofobia che nel nostro paese e a Fermo si respirano da tempo. Don Albanesi, il responsabile della Fondazione “Caritas in veritate” che accoglieva la coppia, ha affermato, in una conferenza stampa, che tra febbraio e maggio davanti a quattro chiese del centro di Fermo sono state trovate delle bombe artigianali. Tutte chiese i cui parroci sono impegnati in prima linea sul fronte dell’accoglienza.
Di fronte a questo orrore ogni parola rischia di essere superflua e inutilmente retorica. Per questo motivo abbiamo deciso di ritrovarci domani sera (venerdì 8 Luglio) in Piazza Repubblica alle 21.
Insieme, per ricordare Emmanuel e dire NO al razzismo.

Aderiscono:

Possibile Varese – Comitato Alex Langer

Possibile Varese – Comitato Rosa Parks

Varese C’è

ANPI Provincia di Varese

Arci Varese

Radicali Italiani – Varese

Arcigay

Circolo il Farina

Sinistra Ecologia Libertà – Federazione di Varese

La Sinistra per Varese Futura

Progetto Concittadino

Varese 2.0

Coopuf

Giovani Democratici Provincia di Varese

Movimento Ubuntu

Sanità di Frontiera

L’Orizzonte Auser

Associazione Amici Del Liceo Sereni di Luino

Comunità islamica varesina

Un’Altra Storia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 7 luglio 2016. Filed under Sociale,Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *