Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Lettera del candidato Orrigoni: “Un Pgt rigenerativo sarà un bene per tutti”

orri

Paolo Orrigoni

VARESE, 25 maggio 2016- Gentile Direttore,
credo sia responsabilità di ogni candidato esprimere in maniera chiara a tutti i cittadini la propria visione sullo sviluppo urbanistico della nostra Varese, e con queste brevi note, desidero definire il mio pensiero e le linee guida che caratterizzeranno gli interventi da attuare sul tema.
La Legge Regionale Lombardia n. 31 del 28/11/2014 ha segnato uno spartiacque nell’urbanistica contemporanea, dettando disposizioni per la riduzione del consumo di suolo, risorsa da tutelare in quanto non rinnovabile.
In questa prospettiva il vigente PGT , che già è molto attento alla preservazione del territorio, dovrà essere rivisto, favorendo la rigenerazione urbana, quale obiettivo primo di ogni scelta urbanistica.
La perequazione è uno strumento facoltativo, la rigenerazione è necessaria!
Lo strumento urbanistico che andremo a creare, sarà un PGT rigenerativo, che sarà prima di tutto fattibile, semplificato e pratico, e quindi coerente con le logiche economiche del mercato.
Tutto comincerà accelerando i processi di demolizione, garantendo la possibilità di ricostruire anche non nell’immediatezza dell’intervento demolitorio, prima fase per una nuova città e di un processo di trasformazione architettonica ed urbana che trova nella rigenerazione la visione dello sviluppo urbano della nostra città
Questo nuovo processo di ‘programma rigenerativo’ troverà attuazione attraverso un patto e un confronto continuo con le risorse imprenditoriali, culturali, sociali e professionali della città.
Un patto che consenta di calmierare i costi degli interventi, in primis di progettazione e di esecuzione, di agevolare l’accesso al credito, di ridurre gli oneri delle opere.
La rigenerazione è l’obiettivo, e per questo eliminerò ogni richiesta che ne ostacoli il dispiegamento. Ciò in particolare al fine non ultimo di riavviare in maniera decisa la filiera del lavoro legato alla edilizia: dall’idraulico all’architetto, dal muratore all’Ingegnere.
Voglio essere estremamente chiaro.
Il PGT rigenerativo, alla luce del grande valore pubblico che l’intervento di per sé esprima, consentirà di non dovere necessariamente richiedere opere pubbliche aggiuntive, se non intimamente e necessariamente legate all’intervento.
Faciliterò al contempo le possibilità di mutamento di destinazione d’uso, e rivedrò le possibilità di interventi di ampliamento dell’esistente per esigenze legate alla famiglia ed alle attività già esistenti.
Tutto in una dimensione estremamente e visivamente partecipata con gli ordini professionali e le Associazioni di categoria.
Si avvieranno così virtuosi cantieri, in grado di generare bellezza, sicurezza e soprattutto lavoro.
Grazie per l’attenzione che vorrà riservarmi, distinti saluti
Paolo Orrigoni

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 25 maggio 2016. Filed under Lettere Al Direttore,POLITICA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *