Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Medici senza Frontiere: “Insopportabili lasciarli morire in mare”

image_pdfimage_print

primo piano SARVARESE, 1 giugno 2016. Speravamo che non ce ne sarebbe stato più bisogno e, invece, anche quest’anno siamo nel Mediterraneo centrale con tre navi impegnate in operazioni di ricerca, soccorso e assistenza medica.

Il Mediterraneo continua a essere l’unica alternativa possibile e la più pericolosa per chi fugge da crisi e conflitti. Non c’è modo di cercare protezione in Europa senza rischiare la vita su un gommone! Gli Stati europei non hanno fatto un solo passo avanti per garantire vie legali e sicure.

In quanto operatori umanitari, ci rifiutiamo di restare a guardare dal molo. Da fine aprile, a bordo delle navi Dignity I, Bourbon Argos e Aquarius, abbiamo soccorso 1.793persone. 

Sono uomini, donne e bambini. Cosa sarebbe successo se noi non ci fossimo stati?

Medici senza Frontiere

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 1 giugno 2016. Filed under Cronaca,PROVINCIA,Sociale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *