Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Puntualità e un musical in cartellone, queste le richieste del pubblico al teatro Delle Arti di Gallarate

image_pdfimage_print
delleGALLARATE, 6 giugno 2016 – di SARA MAGNOLI
L’intensa trasposizione teatrale di “Una giornata particolare” di Scola interpretata magistralmente da Giulio Scarpati e Valeria Solarino raccoglie il maggior numero di consensi da parte del pubblico del Teatro delle Arti di Gallarate sulla stagione da poco conclusa. A ruota distanziata di pochissimo sulla percentuale complessiva di chi ha indicato “molto” come gradimento è l’altrettanto coinvolgente “Quello che non ho”, la produzione dell’Archivolto con la regia di Giorgio Gallione in cui un bravissimo Neri Marcorè porta sul palco tra musica, parole e riflessione d’attualità la poetica di De Andrè e Pasolini.
Questo quanto emerge dai questionari di gradimento consegnati dagli abbonati sulle due serate: e dalle schede emergono anche i suggerimenti sulla prossima stagione. Tra cui, richiesto da molti, un più puntuale rispetto dell’orario di inizio.
Ma soprattutto al pubblico piacerebbe avere sempre un musical in stagione, come accade da qualche anno, e, commenta Riccardo Carù, uno dei referenti del centro culturale delle Arti per quanto riguarda il teatro, a fianco del l’eccezionale don Alberto Dell’Orto e dei volontari che ogni anno accolgono in una stagione di altissima qualità, in tanti hanno manifestato interesse per commedie brillanti e d’evasione.
E comunque, al di là delle schede di gradimento che lo confermano, già nei commenti del pubblico durante le serate il parere era di una stagione sempre di altissimo livello e qualità.
La nuova stagione alle Arti partirà a inizio novembre e si concluderà a marzo del prossimo anno con otto spettacoli in cartellone, ciascuno, come da tradizione, su due serate. Sarebbero confermati Fabrizio Bentivoglio, Sergio Rubini e Isabella Ragonese in apertura, e anche Lella Costa e Marco Baliani con il nuovo lavoro “Human”, Angela Finocchiaro, “Qualcuno volò sul nudo del cuculo” con la regia di Alessandro Gassman e si parla anche della compagnia di Jurij Ferrini con Shakespeare, “Misura per misura”
s.magnoli@varese7press.it
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 6 giugno 2016. Filed under PROVINCIA,Spettacoli&Cultura,Teatro,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *