Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Valorizzare i Giardini Lombardi come Villa Mylyus

image_pdfimage_print
Villa Mylius

Villa Mylius

VARESE, 9 giugno 2016- E’ stato presentato questa mattina il progetto “Valorizzare il patrimonio dei giardini storici lombardi… Il Piano di Gestione come strumento operativo” promosso da ReGiS, Rete dei Giardini Storici, e finanziato da Fondazione Cariplo.

Il progetto si è occupato di elaborare strategie per la fruizione pubblica dei giardini e strumenti tecnici come il Piano di Gestione Programmata, e di promuovere eventi pubblici compatibili, integrando l’offerta culturale legata alla fruizione dei giardini storici con l’offerta e le dinamiche dei circuiti turistici, inserendo così i giardini nei processi dello sviluppo economico locale.

Il progetto

Attraverso il lavoro collaborativo di una rete di comuni ed Enti territoriali, Istituzioni culturali e scientifiche, tecnici, operatori e professionisti, sono stati analizzati dieci importanti casi studionell’area milanese, evidenziando valori, criticità e potenzialità di ogni sito, ed è stato realizzato, tramite l’organizzazione di seminari, viaggi studio, visite guidate e attività di educazione permanente, un percorso di sensibilizzazione rivolto al pubblico di tutte le età, e di formazione e aggiornamento professionale rivolto ai tecnici comunali e agli operatori del settore, sulle principali tematiche legate verde storico e alla sua gestione.

Seguendo i migliori modelli sviluppati all’estero – si guardi ad esempio quanto già applicato dalla National Trust britannica – il progetto ha elaborato linee guida per la gestione integrata delle azioni di conservazione e di valorizzazione nei giardini storici e Piani di Gestione Programmata, strumenti pratici dai quali si trae una visione strategica per la manutenzione dei giardini.LEGNANO_b

I giardini coinvolti

Il progetto coinvolge 10 siti dell’area milanese, nei quali sarà anche ospitata la mostra che illustra il progetto: Giardino di Villa Ghirlanda Silva (Cinisello Balsamo), Giardino di Villa Raimondi (Minoprio), Giardino di Villa Visconti Borromeo Litta (Lainate), Giardino di Villa Cusani Traversi Tittoni (Desio), Giardini di Villa Mylius e Villa Zorn (Sesto San Giovanni), Giardini Reali (Monza), Giardino Sola Cabiati (Gorgonzola), Giardino Sanatorio Regina Margherita (Legnano), Giardino di Villa Confalonieri (Merate).

 

 

 

ReGiS – Rete dei Giardini Storici

La Rete dei Giardini Storici si è costituita nel dicembre 2008 per coadiuvare le Amministrazioni locali, o Enti territoriali, nel trovare le più idonee soluzioni ai problemi di conservazione, uso e gestione di giardini e parchi storici di loro proprietà. I tecnici e gli operatori impiegati presso i vari Enti possono trovare, attraverso ReGiS, consulenza su diverse problematiche di conservazione (ordinaria e straordinaria) e valorizzazione dei siti aperti al pubblico; MERATE_bpossono attingere a informazioni e materiali messi a disposizione da Università, professionisti e studiosi coinvolti nel progetto, o in occasione degli incontri organizzati dall’Associazione, e fruire di un canale di dialogo/confronto con istituzioni e soprintendenze, al fine di potenziare la tutela di questi beni d’interesse storico-culturale e paesaggistico.

La ReGiS organizza incontri, riunioni e seminari tra amministratori locali, tecnici, progettisti, giardinieri, nonché studiosi ed esperti di storia del giardino e di botanica di tutta Europa; promuove tavoli di lavoro, momenti di scambio e confronto, e corsi di perfezionamento teorico-pratici per giardinieri, in collaborazione con gli Istituti di formazione specialistici; contribuisce a diffondere la cultura del giardino organizzando iniziative di valorizzazione compatibili con le esigenze di conservazione dei siti.

Sono Soci ReGiS: i Comuni di CiniseIIo BaIsamo (con iI ruoIo di capofiIa e coordinatore, attraverso iI Centro Documentazione Storica), Cesano Maderno, Desio, Gorgonzola, Lainate e Sesto San Giovanni; iI Consorzio Reggia di Monza; Ia Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di MiIano; iI PoIitecnico di MiIano (PariD − Centro di ricerca e documentazione internazionale per iI paesaggio); Ie ScuoIe specialistiche per giardinieri con sede presso Ia Fondazione Minoprio e Ia ScuoIa Agraria deI Parco di Monza.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 9 giugno 2016. Filed under PROVINCIA,Tempo Libero,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *