Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Orrigoni: “Anziani in rete e contatto diretto con medici di famiglia”

image_pdfimage_print
FB_IMG_1465632309778VARESE, 11 giugno 2016Contatto diretto con i medici di famiglia, un nuovo centro aggregativo, passeggiate e attività per il benessere.

Sono solo alcuni dei punti del programma e degli spunti raccolti nelle settimane di campagna elettorale da Paolo Orrigoni, candidato sindaco del centrodestra, per gli anziani a Varese.

‘Il nostro progetto Varese città della famiglia dà massima attenzione ai nostri nonni – spiega Orrigoni -. Le persone anziane sono una risorsa ed una ricchezza da tutelare e valorizzare al meglio: molti anziani sono soli e necessitano di un supporto e di un aiuto importante, e sono assolutamente da valorizzare non solo per la loro esperienza e memoria storica, ma perché sono spesso, a dispetto dell’ età, persone con una grandissima vitalità, disponibilità e generosità verso il prossimo”.

Partiamo da piccole idee, alcune molto semplici, ma che possono rendere più facile la vita delle persone anziane – continua Orrigoni -: confrontandomi con Valerio Vigoni, medico di famiglia e candidato della nostra lista e coalizione, abbiamo pensato ad un indirizzo mail a cui i medici stessi possano inviare segnalazioni in caso di anziani, loro pazienti, in difficoltà, senza violare la privacy e nel massimo rispetto innanzitutto della persona. Un contatto diretto con il Comune e i servizi sociali per dare una mano concreta ad anziani soli o che hanno necessità particolari in un determinato momento. Dobbiamo creare anche una rete con l’Ats per garantire servizi utili e veloci. Anche il centro dell’Infermiere di famiglia, che ho avuto modo di visitare a Biumo Inferiore, è utilissimo per fare rete e comunità, anche perché spesso alleggerisce il lavoro del pronto soccorso e fa da “voce” del quartiere”.

Girando per i rioni, il candidato sindaco ha visitato i  centri anziani (foto allegata) “Sono rimasto colpito dalle attività, dal dinamismo, dalla voglia di fare e dall’energia positiva dei nostri anziani e delle decine di volontari che i seguono– precisa-: vogliamo aprire un nuovo centro alle Bustecche, dove già esiste una sede con altri servizi, in modo da rendere più semplici gli spostamenti degli anziani che vogliono stare insieme nei rioni. Così come cercheremo di rendere accoglienti i parchetti nei quartieri, con campi da bocce e tavoli dove giocare a carte”.

Sempre all’aria aperta, per conciliare movimento e vita sana, si vuole realizzare un calendario di passeggiate e corsi di ginnastica per la terza età.

Diversi i punti nel programma del centrodestra incentrati sul miglioramento della qualità della vita: ampliare le attività dei centri già presenti in città, coinvolgendo anche i ragazzi in una sorta di scambio intergenerazionale, realizzare il progetto “Prendi in casa uno studente”, aiutando gli anziani soli e allo stesso tempo garantendo agli universitari un alloggio a prezzi agevolati, coinvolgendo l’Università e le associazioni di volontariato, creare un albo per badanti in Comune, al quale i soggetti interessati potranno rivolgersi per la ricerca di assistenza familiare qualificata. Infine si studieranno anche agevolazioni per il trasporto pubblico e per i parcheggi in centro per gli anziani appartenenti alle fasce più deboli.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 11 giugno 2016. Filed under POLITICA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *