Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Borsano ospita 17 ragazzi rumeni della casa-famiglia di Oituz

image_pdfimage_print

ragazzi di OituzBORSANO, 13 giugno 2016– Quanto entusiasmo, quanta attesa, quanta trepidazione per l’arrivo di 17 ragazzi rumeni della casa-famiglia di Oituz (Romania) da parte della Comunità di Borsano e soprattutto delle 17 famiglie che li ospiteranno per tre settimane, a partire da sabato 18 giugno.

Questo progetto, nato grazie all’appassionata collaborazione di suor Tereza Medves che, per alcuni anni ha operato a Borsano e ora presta il suo servizio nella casa di Oituz, è stato lanciato in Parrocchia in occasione della Quaresima di questo Anno Santo della Misericordia.

In un tempo brevissimo si sono fatte avanti le 17 famiglie necessarie ad accogliere i ragazzi, molti hanno contribuito al pagamento del viaggio aereo e si è potuto dare avvio alle pratiche necessarie all’attuazione del progetto.

L’arrivo dei ragazzi, accompagnati da suor Tereza e da suor Magda, è previsto a Borsano intorno alle 10,00 di sabato 18 giugno dove, nella piazza della chiesa, sarà organizzato un momento festoso di accoglienza da parte di tutta la Comunità a cui seguirà un rinfresco in oratorio.

I ragazzi rumeni, dai 7 ai 16 anni, sperimenteranno la vita familiare, vivranno assieme a quelli di Borsano l’esperienza dell’oratorio estivo e saranno coinvolti, con tutta la Comunità, nella festa Patronale.

Certamente sarà una grande opportunità di conoscenza, di crescita, di arricchimento per tutti e, soprattutto, l’Amore che accoglie e abbraccia, che dovrebbe caratterizzare ogni cristiano, potrà essere reso concreto e visibile e, perché no, contagioso.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 13 giugno 2016. Filed under Pro Patria calcio,PROVINCIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *