Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Calcio femminile serie A: Fiorentina capolista solitaria dopo la vittoria sul Verona

fioreFIRENZE, 30 gennaio 2016- Fiorentina e Agsm Verona si affrontano nel big-match dell’ultima giornata di andata del massimo campionato. In palio la vetta della classifica con il conseguente titolo di campione d’Inverno.
Mister Longega ripropone l’undici schierato nel vittorioso match con il San Zaccaria, con l’eccezione di Ohrstrom che torna tra i pali in sostituzione di Harrison.
Formazione tipo per la Fiorentina con il rientro in porta della svizzera Thalmann e la grande ex Patrizia Panico a guidare l’attacco viola.
Le due squadre si affrontano con determinazione senza riuscire a portare particolari pericoli. Fino al 17′ quando un pasticcio difensivo della difesa gialloblù consegna palla alle giocatrici viola che passano in vantaggio con Orlandi. La numero otto toscana riceve di tacco e trafigge Ohrstrom da centro area.
L’Agsm Verona si distende subito in avanti ma la difesa viola si salva sul tentativo di Gabbiadini.
Al 35′ la Fiorentina perviene al raddoppio con l’invenzione di Caccamo che da posizione defilata lascia di sasso Ohrstrom spedendo il pallone nell’angolo opposto. Le ragazze viola si ritrovano così in doppio vantaggio sulle campionesse d’Italia sfruttando al meglio le uniche opportunità create fino a quel momento, ma con una condotta di gara molto aggressiva in ogni zona del campo.
La reazione delle scaligere c’è ma non produce opportunità da rete degne di nota e si va al riposo con la Fiorentina in vantaggio per due reti a zero.
Al rientro in campo le veronesi commettono l’imperdonabile errore di lasciare spazio a Patrizia Panico che non si fa pregare due volte e da fuori calcia al volo spedendo la sfera dove Ohrstrom non può arrivare.
Le veronesi si scuotono e vanno vicine al gol con il calcio di punizione da fuori di Federica Di Criscio che chiama Thalmann al difficile intervento. Al quarto d’ora le scaligere accorciano con Cecilia Salvai che dal vertice destro dell’area anticipa Thalmann in uscita piazzando un rasoterra nella porta sguarnita.
Le gialloblù appaiono ringalluzzite dalla rete messa a segno e ci provano senza fortuna con Di Criscio, su calcio di punizione, e Ledri.
Fuselli e Bonetti saltano davanti a Thalmann ma si ostacolano a vicenda e l’opportunità sfuma.
Cecilia Salvai appostata sul secondo palo raccoglie un lungo traversone e a tu per tu con Thalmann si fa respingere il pallone.
La Fiorentina si risveglia con la solita Panico che di testa coglie la traversa.
Nel finale di gara Valeria Pirone incorna da distanza ravvicinata cogliendo il palo. Le gialloblù, chiudono in avanti ma è troppo tardi per riaprire una gara gettata via nella prima frazione.
La Fiorentina si impone per tre reti ad una e scavalca le veronesi in vetta. Agsm Verona scivola dal primo al quarto posto, ma ad un solo punticino dal terzetto di testa composto da Fiorentina, Brescia e Mozzanica.
Sabato prossimo Gabbiadini e compagne saranno chiamate ad una nuova trasferta, a Torino, sul campo del pericolante Luserna.

TABELLINI

Fiorentina-Agsm Verona: 3-1

Reti: Pt. 17′ Orlandi, 35′ Caccamo, st. 4′ Panico, 15′ Salvai

FIORENTINA: Thalmann, Guagni, Tona, Rodella, Tortelli, Vicchiarello, Ek, Orlandi, Panico (42′ st. Salvatori Rinaldi), Caccamo (30′ st. Adami).
A disposizione: Durante, Venturini, Giatras, Adami, Nocchi, Razzolini, Salvatori Rinaldi.
AGSM VERONA: Ohrstrom, Ledri, Carissimi, Di Criscio, Pirone, Gabbiadini, Bonetti, Fuselli (38′ st Belfanti), Laterza (33′ st. Ramera), Squizzato, Squizzato, Salvai.
A disposizione: Harrison, Ramera, Baldo, Belfanti.
Allenatore: Renato Longega.

Arbitro: Simone Taricone di Perugia
Assistenti: Boccolini di Pisa e Janniello di Prato
Note: Giornata nuvolosa ma non fredda, spettatori un migliaio circa. Terreno in erba artificiale piuttosto scivoloso. Ammonite Di Criscio, Tona, Thalmann, Squizzato, Ek.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 30 gennaio 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *