Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Milano Pride: tutto pronto per la 12esima edizione

image_pdfimage_print

vaMILANO, 24 giugno 2016- Il Milano Pride è prima di tutto la manifestazione dell’orgoglio delle persone gay, bisessuali, transessuali, asessuali, intersessuali e queer. È anche una straordinaria festa di libertà e laicità resa possibile dal lavoro congiunto di istituzioni, associazioni e realtà commerciali oltre che dalla partecipazione di decine di migliaia di cittadini. Abbiamo il patrocinio del COMUNE DI MILANO e della CITTA METROPOLITANA che raccoglie 134 comuni metropolitani.

A Milano il sostegno delle istituzioni è stato e sarà sempre molto importante. Sono stati invitati a partecipare sia l’ex sindaco GIULIANO PISAPIA sia il nuovo primo cittadino BEPPE SALA.

Il Milano PRIDE è parte dell’ONDA PRIDE, il coordinamento nazionale di tutti i PRIDE italiani ed è organizzato dalle associazioni del Coordinamento Arcobaleno, 30 associazioni LGBT e 20 associazioni Laiche e antifasciste. Il progetto viene proposto e coordinato dalla commissione PRIDE del CIG arcigay Milano composta da 20 persone, aiutate nella realizzazione degli eventi e della parata da 50 volontari provenienti da tutte le associazioni che hanno aderito al Milano Pride.

L’attuale formula del Milano Pride, con la Parata, la Pride Square e la Pride Week è alla quarta edizione e continua a crescere come gradimento, partecipazione e numero di eventi proposti.

La Pride Week e la Pride Square 2016 sono entrate nel vivo con più di eventi 30 ufficiali distribuiti nell’arco di una settimana. Nel back stage è intenso il lavoro di organizzatori e volontari con 80mila minuti di conversazioni telefoniche per organizzare l’evento, 10mila minuti di riunioni, 5mila metri di stoffa utilizzata per stampare le bandiere, oltre 1000 palloncini gonfiati.

Diciannove gli sponsor che hanno aiutato a costruire la Pride Week e la parata – tra i quali SAP, Clifford Chance, Ferrarelle e Ceres – con Microsoft, Google, Twitter come media partner: ad oggi siamo a 200mila visualizzazione dei post sui canali social del Milano Pride.

Questo il commento di PINO MERCURI, Direttore Risorse Umane di Microsoft Italia: “Quest’anno la presenza di Microsoft al Pride di Milano sarà davvero significativa, con oltre un centinaio di persone coinvolte, a testimonianza di un impegno che è nel DNA di Microsoft e che è fortemente sentito dalla nostra organizzazione. Nel 1993 siamo stati la prima azienda nel mondo a riconoscere alle coppie dello stesso sesso i medesimi benefici garantiti alle coppie eterosessuali, e questo a testimonianza di quanto il rispetto e la valorizzazione della diversity rappresenti per noi un elemento fondamentale della cultura aziendale e sia considerato a tutti i livelli un elemento di sviluppo, in grado di portare contributi che hanno un impatto reale, visibile, tangibile. L’attenzione alla diversity non deriva solo da un tema di equità o di pari opportunità ma anche di efficienza del business. E con questa scelta di campo intendiamo sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni nel mondo sul valore positivo dell’inclusione.”

LUCIANO CANTONI, Head of Performance Solutions di Google dichiara: “Diversity e inclusione sono temi portanti della nostra cultura aziendale, quindi siamo impegnati tanto a creare un ambiente positivo all’interno dell’azienda, quanto ad alimentare un dialogo costruttivo su temi così rilevanti. Per questo, anche quest’anno, sosteniamo il Milano Pride, dove saremo presenti alla parata del 25 giugno. “

Questo del 2016 è un Pride particolare per due motivi:

  • è il primo dopo l’approvazione della legge sulle Unioni Civili in Italia. Questo significa che si tiene in un paese un po’ più civile che, con l’aiuto di tutti, deve fare ancora molta strada.
  • Si sfilerà dopo la strage di Orlando che in Italia ha provocato reazioni contrastanti: non solo empatiche e di partecipazione al grande dolore delle famiglie e della comunità LGBT colpita ma anche discorsi d’odio e fuori luogo, dimostrando che l’Italia ha bisogno di una legge di tutela contro l’omofobia.

Verrà osservato un momento di silenzio in ricordo delle persone uccise nella Strage di Orlando all’arrivo della Parata.

 

PARATA:

25 giugno 2016 Milano

Ritrovo alle 15 in piazza Duca d’Aosta con partenza alle 16. Il percorso toccherà via Vitruvio, via Settembrini, piazza Caiazzo e via Palestrina per sfociare in Corso Buenos Aires. Il corteo verrà aperto dalle associazioni e dalle istituzioni che hanno aderito e poi sfileranno i carri, ben otto quest’anno, con arrivo in Porta Venezia. Dopo i discorsi dal palco è previsto anche un flash mob ideato da ANGELO CRUCIANI: EVERYBODYPRIDE (vedi comuinicato allegato)

Lo spettacolo finale sarà presentato dalla simpaticissima madrina ufficialeLODOVICA COMELLO, l’idolo delle adolescenti, protagonista della serie tv Violetta che indosserà un abito esclusivo interamente ispirato al ??#MilanoPride‬ 2016.

PRIDE WEEK

18 – 26 giugno 2016: una settimana di eventi LGBTQA

MilanoPride, come i più grandi Pride europei, ormai da diversi anni propone un calendario di eventi legati al mondo LGBT che si concentrano nella settimana della parata: La Pride Week che nel 2015 coinvolse più di 20.000 persone.

La Pride Week si configura, da un lato, come momento di promozione e visibilità di quanto prodotto nel panorama LGBT nel corso dell’anno, dall’altro, costituisce un’importante occasione per realizzare eventi di ampio respiro e interesse su tematiche di particolare rilevanza per la comunità, aperti a tutti.

In calendario eventi di natura politica, culturale, sportiva, d’informazione e d’intrattenimento, il cui obiettivo è anche accrescere l’interesse di un pubblico sempre più ampio e trasversale.

PRIDE SQUARE

23 – 25 giugno 2016: un’isola arcobaleno a Milano

Anche quest’anno le vie Castaldi, Lecco e Largo Bellentani saranno chiuse per accogliere la Pride Square, il cuore freindly di Porta Venezia. Un mix di street food market, musica dal vivo, Mercatino vintage e gazebo di associazioni, dove la gente potrà fare un aperitivo, informarsi sulle attività delle associazioni, cenare, ballare o semplicemente passeggiare, nel week end più rainbow dell’anno. Oltre 50 esercizi commerciali della zona di Porta Venezia ma non solo hanno aderito e convenzionato la Pride Card. Di questi 16 hanno deciso di sostenere visibilmente il Milano Pride esponendo le bandiere fuori dai loro negozi.

Nella serata di venerdì 24 alle 23 la cantautrice milanese PAOLA iEZZIpresenterà in esclusiva il suo nuovo brano singolo “Lovenight”, il primo brano inedito da solista che nasce in collaborazione con da Steve Anderson, produttore tra gli altri di Kylie Minogue.

Per accrediti: ufficiostampa@milanopride.it

SABATO 25 GIUGNO

Angelo Cruciani ha ideato un incisivo FlashMob con cui chiuderà il Milano Pride 2016.

Un grande ritratto della famiglia umana andrà in scena a Milano, per ridipingere il nuovo quadro sociale delle identità sentimentali.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 24 giugno 2016. Filed under MILANO. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *