Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

A Varese nasce il Comitato per il No sulla Riforma Costituzionale: tra i promotori Claudia Caponnetto e Sergio Clerici

noVARESE, 2 luglio 2016- E’ stato costituito anche a Varese il Comitato per il NO, che si oppone fermamente alla Riforma Costituzionale Renzi-Boschi che occorre necessariamente boicottare e che viene osteggiata da illustri giuristi e costituzionalisti.

Il comitato per il NO è promosso da Stefano Clerici, esponente di Orizzonte Ideale e ha già avvicinato molti cittadini. Si invitano le forze politiche varesine e i singoli cittadini a partecipare attivamente alla campagna referendaria: chiediamo alla stampa la massima collaborazione per rendere possibile un’informazione che, senza pluralità e con gli altoparlanti governativi a pieno volume, rischia di diventare faziosa.

1) NO PERCHE’ NON SUPERA IL BICAMERALISMO ma lo rende più confuso; 2) NO PERCHE’ NON DIMINUISCE I COSTI DELLA POLITICA, riduce solo di un quinto il costo del senato e non diminuisce il numero dei parlamentari; 3) NO PERCHE’ NON è FRUTTO DELLA VOLONTA’ DEL PARLAMENTO ma solo del Governo; 4) NO PERCHE’ NON E’ UNA RIFORMA LEGITTIMA ma prodotta da un parlamento eletto con una legge elettorale dichiarata incostituzionale (Porcellum); 5) NO PERCHE’ NON GARANTISCE LA SOVRANITA’ POPOLARE, insieme alla nuova legge elettorale (Italicum) consegna la sovranità solo ad una minoranza parlamentare che grazie al premio di maggioranza si impossessa di tutti i poteri; 6) NO PERCHE’ NON PRODUCE SEMPLIFICAZIONE ma moltiplica fino a 10 volte i procedimenti legislativi e incrementa la confusione; 7) NO PERCHE’ NON E’ UNA RIFORMA INNOVATIVA ma conserva e rafforza il potere centrale a danno delle autonomie private di mezzi finanziari; 8) NO PERCHE’ NON APLIA LA PARTECIPAZIONE DIRETTA, triplica da 50.000 a 150.000 le firme per i disegni di legge di iniziativa popolare; 9) NO PERCHE’ NON GARANTISCE L’EQUILIBRIO DEI POTERI COSTITUZIONALI, mette gli organi di garanzia (Presidente della Repubblica e Corte Costituzionale) in mano alla falsa maggioranza prodotta dal premio; 10) NO PERCHE’ NON E’ UNA RIFORMA CHIARA E COMPRENSIBILE. Il nostro scopo è attivare e promuovere un’informazione capillare e trasparente: per questo motivo è attiva la pagina Facebook COMITATO PER IL NO-PROVINCIA DI VARESE https://www.facebook.com/comitatoNOvarese/?fref=ts e abbiamo già organizzato una serata di approfondimento, nella quale interverranno esponenti dei partiti e il professor Stefano Bruno Galli, esperto in materia, che ci aiuterà a capire e ad approfondire gli aspetti più tecnici di questa riforma. Proseguiremo rendendoci disponibili a partecipare a serate di approfondimento su tutto il territorio provinciale e organizzeremo per settembre un confronto con gli esponenti del comitato per il SI, in modo da fornire tutti gli elementi utili per un voto consapevole.

Per qualsiasi informazione e adesione, potete rivolgervi a Claudia Caponnetto, responsabile della comunicazione per il Comitato (claudia.caponnetto@hotmail.it) o sulla pagina Facebook.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 2 luglio 2016. Filed under Varese,VARESE,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *