Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Pallavolo World League: L’Italia chiude con una sconfitta per 3-2 contro la Serbia

image_pdfimage_print

 

itaTEHERAN, 3 giugno 2016-  L’Italia è stata sconfitta 3-2 (25-19, 25-18, 19-25, 22-25, 17-15) dalla Serbia chiudendo così la Fase Intercontinentale di World League con un bilancio di sei vittorie, tre sconfitte e 19 punti.         

La gara nei primi due set non è stata sicuramente delle più spettacolari dato che entrambe le squadre sono scese in campo con la qualificazione alle Final Six già acquisita; logico quindi che il match non avesse molto da offrire se non la possibilità ai due tecnici di fare esperimenti sulle loro formazioni. Sul 2-0 in favore degli uomini di Grbic, però, la partita è cambiata e complice un risveglio degli azzurri la gara si è fatta vibrante ed avvincente fino ai vantaggi che hanno decretato la fine.

In avvio Blengini ha cambiato qualcosa nel sestetto di partenza regalando una maglia da titolare a Cester e Lanza. Con loro in campo Giannelli-Vettori, Piano, Zaytsev e Lanza martelli con Colaci libero. Grbic, invece, ha scelto la diagonale Jovovic-Luburic, Kovacevic e Ivovic schiacciatori, Lisinac e Podrascanin centrali, Majstorovic libero. Durante il corso della gara il CT ha dato così spazio a chi ha giocato meno fino a questo momento, alternando uomini e assetti tattici (Zaytsev opposto con Lanza e Antonov martelli) e concedendo un po’ di riposo a qualche suo atleta (Juantorena).

L’Italia ha così chiuso una positiva Fase Intercontinentale durante la quale Blengini solo in questo ultimo week end ha potuto schierare contemporaneamente Vettori, Juantorena e Zaytsev.

Quella che prenderà il via a Cracovia mercoledì 13 luglio sarà la 22esima partecipazione in 27 edizioni per l’Italia, la quarta consecutiva dal 2013 (Mar del Plata, Firenze, Rio de Janeiro e appunto Cracovia) e la terza organizzata dalla Polonia dopo quelle disputate a Katowice (2001) e Gdansk (2011).

La squadra questa notte lascerà Teheran e con un volo diretto atterrerà domattina alle 6.30 all’aeroporto di Fiumicino. Il gruppo tornerà a radunarsi a Roma in settimana prima della partenza per la Polonia fissata per lunedì prossimo.

Tornando alla gara, persi i primi due set, gli Azzurri hanno avuto una reazione d’orgoglio che gli ha permesso di vincere il terzo parziale allungando così il match. Nel quarto è stata gara vera con i ragazzi di Blengini decisi a conquistare il tie-break: sul 21-21 dopo essere stati spesso in svantaggio Birarelli e compagni hanno piazzato l’allungo decisivo (23-21, 23-22) che gli ha permesso di portare la gara in parità chiudendo 25-22.

Nel tie-break i serbi si sono rifatti sotto mostrandosi più aggressivi, le squadre hanno giocato ancora punto su punto fino alla fine quando il 17-15 ha decretato la vittoria degli uomini di Grbic.

ZAYTSEV: “Alla fine è stata una partita equilibrata e divertente, peccato per la nostra partenza, eravamo un po’ rilassati, abbiamo provato a invertire la rotta, ma ci siamo riusciti sono dal terzo set. C’è stata una girandola di cambi e moduli. Peccato aver perso il tie-break 17-15; loro sono comunque una bella squadra. In Polonia saranno partite di grandissimo livello che aspettavamo da tempo. Andremo lì con la consapevolezza di voler fare bene perché abbiamo bisogno di una bella iniezione di fiducia prima dei Giochi; saremmo partite importanti per la nostra preparazione”.

 Blengini: “In Polonia ci aspettano gare di altissimo livello”

 Al termine della Fase Intercontinentale il CT Blengini ha tracciato un primo bilancio di questa World League che dal 13 luglio entrerà nella fase clou: “Rispetto alle prime partite la squadra è cresciuta in termini di continuità di rendimento, è cambiata un po’ la fisionomia, ma abbiamo bisogno di ore di lavoro per cercare e trovare la giusta alchimia. Alcuni giocatori sono poi ancora alla ricerca della migliore condizione fisica, quindi direi che ci sarà da lavorare. Di sicuro siamo soddisfatti di quanto fatto fino ad ora e quindi di aver centrato le Finali a sei dove il livello sarà molto alto anche perché ci saranno tutti competitor di notevole livello che ambiranno alla vittoria finale. Credo che per noi rappresenteranno un importante test in termin i di crescita, ma sicuramente andremo lì con la consapevolezza di voler conquistare il miglior risultato possibile”.

Blengini ha poi proseguito: “Credo che la cosa più importante sarà andare con l’obiettivo di giocare bene e fare il miglior risultato possibile pur sapendo che ci andremo a confrontare con squadre di altissimo livello dotate di sistemi di gioco collaudati e rodati da tempo. Andremo in Polonia con la consapevolezza che sarà importante non soltanto confrontarci, ma anche vincere; non abbiamo bisogno di sapere che ci sarà bisogno delle migliori prestazioni possibili per fare qualcosa di importante. Voglio vedere la mia squadra giocare la miglior pallavolo possibile che sia funzionale al risultato”.

TALIA-SERBIA 2-3 (19-25, 18-25, 25-19, 25-22, 15-17)

Italia: Piano 2, Vettori 8, Zaytsev 30, Cester 5, Giannelli 4, Lanza 8, Colaci (L). Antonov 9, Rossini, Sottile, Birarelli, Sabbi, Buti 6. Ne: Juantorena. All. Blengini

Serbia: Kovacevic 18, Ivovic 15, Jovovic 4, Luburic, Podrascanin 8, Lisinac 12, Majstorovic (L). Katic 1, Okolic, Brdjovic, Ne: Stankovic Nikic, Atanasijevic, Rosic (L) All. Grbic

Arbitri: Ebrahim Ali (BRN) Sowapark (THA)

Spettatori: 12000 Durata set: 24’, 29’, 28’, 29’, 22’

Italia: bs 24 a 5 mv 5 et 33

Serbia: bs 23 a 2 mv 9 et 30

 RISULTATI E CLASSIFICA GRUPPO 1

Pool G1 (Nancy, Francia): 1/7: Brasile-Polonia 3-0, Francia-Belgio 3-0. 2/7: Brasile-Belgio 3-2, Francia-Polonia 3-1. 3/7: Belgio-Polonia 2-3, Francia-Brasile (in corso)

Pool H1 (Dallas, Stati Uniti): 1/7: Australia-Russia 0-3, Usa-Bulgaria 3-1. 2/7: Bulgaria-Russia 0-3, Usa-Australia 3-0. 3/7: Usa-Russia (in nottata), Bulgaria-Australia (in nottata)

Pool I1 (Teheran,Iran): 1/7: Italia-Argentina 3-1; Iran-Serbia 3-2. 2/7: Serbia-Argentina 0-3, Iran-Italia 0-3. 3/7: Italia-Serbia 2-3; Iran-Argentina in corso

Classifica Gruppo 1 (Parziale): Serbia 7v (21 p.), Brasile 7v (20 p.), Stati Uniti 7v (20p.), Francia 6v (20 p.), Italia 6v (19 p.), Russia 5v (15 p.), Belgio 3v (11 p.), Argentina 3v (9 p.), Polonia 3v (8p.), Iran 3v (7p.), Bulgaria 0v (0p.), Australia 0v (0p.)

Qualificate alla F6: Brasile, Stati Uniti, Francia, Serbia, Italia e Polonia (Paese Organizzatore).

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 3 luglio 2016. Filed under Sport. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *