Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Rapina una banca poi si costituisce alla Polizia pentendosi

poliziaBUSTO ARSIZIO, 4 luglio 2016- Rapina la Banca Popolare di Vicenza di via Zappellini ma preso dal senso di colpa, incontra una pattuglia della Polizia Locale e si costituisce.

È successo tutto oggi pomeriggio quando il 42enne, correntista dello stesso istituto di credito, dopo aver chiesto ed ottenuto un colloquio con il direttore della filiale di via Zappellini, ha tirato fuori un coltello da cucina costringendolo a farsi accompagnare alle casse e consegnare la somma di 500 euro.

Tuttavia dopo pochissimo tempo, l’indole criminale, evidentemente non proprio spiccata del legnanese, è venuta meno ed incontrata una Pattuglia della Polizia Locale ha confessato l’insano gesto. Tratto in arresto dagli agenti del Commissariato di Busto Arsizio, che nel frattempo avevano già dato avvio alle ricerche, unitamente alla Polizia Locale, si è dimostrato subito collaborativo dichiarando di aver gettato il coltello nei pressi della Banca e riconsegnando il bottino.

Il 42 enne, con qualche piccolo precedente per spaccio di stupefacenti, associato alla casa circondariale di Busto Arsizio, dovrà rispondere alla magistratura del reato di rapina aggravata dall’uso delle armi.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 4 luglio 2016. Filed under Cronaca,PROVINCIA,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *