Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Bilancio positivo per il pimo anno di attività de La Tela di Rescaldina

 

Arzuffi e Cattaneo

Arzuffi e Cattaneo

RESCALDINA, 6 luglio 2016- Fatturato di oltre 200mila euro, un piccolo attivo di quasi duemila euro e, soprattutto, una realtà che dà lavoro a dieci persone; sette dipendenti a tempo indeterminato e tre inserimenti lavorativi. È questa, dopo sei mesi di attività (5 dicembre 2015 – 5 giugno 2016), la situazione della Tela, l’osteria del buon-essere di Rescaldina, bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune e gestito, a seguito di bando, dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. La Tela, oltre ai dipendenti, in questi mesi, è stata anche palestra per gli stage dei centri di formazione professionale (le diverse persone che si sono alternate nel locale in questi mesi sono sempre state in numero di cinque).

«Sono veramente soddisfatto del risultato di questi primi sei mesi della Tela –dichiara il sindaco di Rescaldina Michele Cattaneo–: è la dimostrazione che il progetto è sostenibile e che può tradursi in un autentico guadagno sociale pur basandosi –e non potrebbe essere altrimenti– su un’attività, quella della ristorazione, che è per sua natura economica e che deve fare i conti con la concorrenza. Alla Tela sta riuscendo di realizzare la sua vera missione, quella di impresa sociale».

La Tela, come da bando, oltre all’attività di ristorante, deve svolgere la funzione di centro di aggregazione e promozione sociale e culturale; una voce nutrita nel bilancio del primo semestre, dove figurano ventiquattro concerti; dieci presentazioni di libri; un ciclo di conferenze sulla legalità con la presenza, fra gli altri di don Luigi Ciotti e Gherardo Colombo; il primo ciclo di psicoaperitivi organizzato con il Comune e il CTA; mostre, corsi di word-press con il Linux user group di Legnano e Rescaldina; incontri con le classi delle secondarie di primo grado, laboratori artistici per i bambini e ragazzi. Diverse sono state le associazioni del territorio che hanno fatto uso gratuitamente per le loro riunioni degli spazi al primo piano.

«Siamo in linea con le previsioni –dice Giovanni Arzuffi, portavoce della Cooperativa Arcadia–, anzi avevamo preventivato di avere sei assunti nel locale, ma, vista la buona risposta della clientela, siamo saliti a sette. Sono ottimista per il prosieguo dell’anno perché credo che esistano margini di miglioramento; infatti, se la branca ristorante si è subito affermata, quella dell’enoteca non è ancora conosciuta a sufficienza. Ottima è stata l’accoglienza del territorio verso le nostre proposte socio-culturali, che sono state molto differenziate e che hanno quindi incontrato i diversi interessi delle persone adulte così come dei bambini e dei ragazzi».

Da ricordare che la Tela è impegnata a selezionare fornitori che garantiscano la sostenibilità, la tracciabilità e l’eticità nella filiera dei loro prodotti. La scelta avviene, per quanto possibile, acquistando da fornitori del territorio (carne, pane, miele, frutta e verdura); mentre per prodotti come olio, pomodori e formaggi si sono selezionate aziende che garantivano qualità e correttezza nei rapporti di lavoro con i dipendenti.

«Per richiamarsi all’aspetto base del nostro progetto, la legalità, noi spingiamo sulla monetica, quindi sull’uso di carte di credito e di debito per i pagamenti dei clienti in cassa, che si aggira sul 60% –conclude Arzuffi–: maneggiare meno contanti possibile è un segno doveroso di trasparenza, oltre che un fattore che contribuisce alla sicurezza. Alla Tela ogni prestazione è e deve essere sempre tracciabile».

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio (La Liberia che non c’è, Dire fare giocare, IAL Lombardia – Sede di Legnano, ENAIP Lombardia – Sede di Busto Arsizio, Gasabile, Slow Food Legnano e Team Down. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)

www.osterialatela.it

Facebook:  https://www.facebook.com/osterialatela/

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 6 luglio 2016. Filed under PROVINCIA,Sociale. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *