Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

In 6omila abbracciano Springsteen al Circo Massimo con “Land of hopes and dreams” dedicata alle vittime di Nizza

bruceROMA, 17 luglio 2016-Si’, vi amo…Roma…”. Accompagnato dalle prime note di “C’era una volta il West” di Ennio Morricone, ‘The Boss’ Bruce Springsteen ha aperto il concerto al Circo Massimo. In 60mila, Ma forse anche piu’, sono nell’antica arena romana trasformata per l’occasione in un enorme monumento alla musica. Il pubblico ha sventolato migliaia di cuori rossi in carta che erano stati distribuiti all’ingresso. Applausi e cori anche per la E Street Band che ha preceduto di qualche secondo Springsteen.

“E’ bello essere qui, a Roma, nella citta’ piu’ bella del mondo. Roma daje…”. In un italiano dall’inconfondibile accento yankee, il Boss e’ subito entrato in sintonia con il pubblico e ha infilato una serie di brani della trentina e piu’ che si annunciano per un concerto. “Come on Roma” l’incitamento di Bruce al pubblico e via con un altro brano, senza soluzione di continuita’.

Pacche sulle spalle, strette di mano, qualche abbraccio,”dare il cinque”. A dispetto dei timori per la sicurezza, ha regalato ai suoi fan una passerella ‘immergendosi’ tra la folla. C’era si’ un corridoio di transenne definito, con diversi ‘marcantoni’ che lo precedevano e seguivano, ma lui ha scelto di fare diverse soste salendo su transenne o su qualche appoggio e fermandosi a cantare sul posto, bersagliato da migliaia di flash. Nessun incidente ne’ intemperanze da parte del pubblico, e sono stai minuti di grande feeling tra l’artista e i fan. Poi dedica ‘Land of hopes and dreams’ alle vittime di Nizza.

In alto, sulla sommita’ del palco, la bandiera italiana; a sinistra quella a stelle e strisce degli Stati Uniti, e per un gioco di correnti e’ questa a sventolare aperta. In un happening di ore, tra bicchieri di birra, hot dog e gelati, nel Circo Massimo forse mai prima d’ora cosi’ sorvegliato speciale, con livello di sicurezza alzato e misure di prevenzione incrementate, in 60mila – stando ai biglietti venduti, anche se qualcuno azzarda 70mila – si sono ritrovati dal pomeriggio per il concerto del ‘Boss’ nell’ambito del PostePay Rock in Roma, rassegna giunta alla quinta edizione e di casa all’Ippodromo di Capannelle ma che quest’anno ha registrato i fuori programma del Circo Massimo per i due concerti di David Gilmour e, appunto, quello di oggi. Il tour di Springsteen, titolo ‘The River Tour 2016’, arriva dopo la pubblicazione nel dicembre scorso di ‘The Ties That Bind: The River Collection’, cofanetto che offre una retrospettiva completa su uno dei periodi principali della carriera di Springsteen, che lo porto’ nel 1980 alla pubblicazione di ‘The River’.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Posted by on 17 luglio 2016. Filed under Musica,Spettacoli&Cultura,Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *